Il Tornatora

Zaniolo bivio azzurro. Dopo il perdono del ct un esame di maturità

di Redazione

La storia tra l’Italia e Zaniolo è al punto di svolta: stasera, a Palermo, il ct Mancini gli chiederà di dimostrare di essere cresciuto e contro l’Armenia si aspetta un esame di maturità. E’ pronto a metterlo nelle condizioni ideali, quelle da attaccante esterno nel tridente, il ruolo in cui lo utilizza Fonseca. Il ct lo vede centrocampista e lo ha provato in quella posizione anche in partitella eppure sta seriamente pensando di fare un passo indietro per mettere in condizione Nicolò di esprimersi al meglio. Dopo averlo escluso per punirlo dei ritardi all’Europeo Under 21, gli parlò esprimendogli la sua fiducia e ha ripreso a convocarlo al contrario di Kean. Mancini aveva pensato di lanciare Zaniolo già con la Bosnia ma ci ha ripensato per non sbilanciare troppo la squadra. Alla fine non è entrato, ma nessuna polemica, solo la voglia di avere una possibilità che arriverà stasera. Lo scrive La Repubblica.