Volto da bimbo, cuore da duro: il baby Villar sogna l’Europa

Con Veretout squalificato, Diawara non ancora pronto e Pellegrini non al meglio, Villar è pronto ancora una volta a giocare dal primo minuto. Fonseca avrà tre allenamenti completi prima di decidere, ma è probabile che contro il Siviglia tocchi ancora a lui. Il ragazzo ci terrebbe tantissimo a giocare da titolare in Spagna, lui che è nato a Murcia, a 500 chilometri da Siviglia. Sarebbe una sorta di regalo di compleanno anticipato, che Villar vuole portarsi a casa con ambizione e la sorte gli sta dando una mano. Se darà a Fonseca le giuste garanzie, potrebbe giocare accanto a Cristante, altrimenti non è escluso l’avanzamento di Mancini a centrocampo. “A Cagliari ha giocato bene, con personalità. E questa per me è la cosa che conta” aveva spiegato il tecnico. Lo scrive Chiara Zucchelli de La Gazzetta dello Sport.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A