Il Tornatora

Veretout, regia da oscar per la Roma e… la Francia

di Redazione

Dopo un’estate trascorsa tra campo e fisioterapia, senza giocare mai per un problema alla caviglia, Veretout ha ripreso a giocare con continuità e Fonseca, con Pellegrini e Diawara ai box, se lo tiene stretto. In campionato, dalla partita contro il Sassuolo del 15 settembre, non ha saltato un minuto. Veretout è il cuore del gioco della Roma, ma tra alti e bassi non ha ancora preso le chiavi del centrocampo. La vittoria a Bologna porta la sua firma tanto quanto quella di Dzeko ma contro l’Atalanta un suo errore ha aperto la strada a Gomez. Se dovesse fare bene con la Roma, potrebbe realizzare i suoi due grandi obiettivi: giocare la Champions League la prossima stagione ed essere convocato dalla Francia. Lo scrive la Gazzetta dello Sport.