Fervono i preparativi per il Mondiale del 2014 che si terrà in Brasile. In questi giorni si sta cercando di accelerare sulle leggi necessarie a dare lo sprint definitivo alla realizzazione dell’evento. Il segretario generale della Fifa, Gerome Valcke, ha definito l’organizzazione della Coppa del mondo di calcio come qualcosa di «simile a un parto» con riferimento ad alcune divergenze nate tra la Fifa e il governo brasiliano sulla vendita degli alcolici e la vendita di biglietti a prezzo ridotto.