Il Tornatora

Totti vota Di Francesco, Monchi vola a Boston e Sousa aspetta la Roma

di Redazione

È un endorsement importante per Eusebio Di Francesco perché è firmato da Francesco TottiLa vittoria contro il Genoa ha lasciato tre punti importanti ma non ha tolto nemmeno un punto interrogativo sulla panchina. Il d.s. Monchi è partito ieri per Boston e avrà molto da discutere con il presidente James Pallotta. Nell’attesa, però, dopo i sorteggi di Champions League, Totti ha lanciato un salvagente all’allenatore: «Di Roma-Porto ne parliamo a febbraio: c’è tempo per tornare in noi stessi. Due mesi non sono tantissimi, ma neanche pochi. Di Francesco? Siamo abituati ai se e ai ma. Oggi è l’allenatore della Roma e in Champions cercherà di portarci dove eravamo lo scorso anno. Dobbiamo ritrovare risultati in campionato e lo possiamo fare. Le parole non servono, deve essere bravo Eusebio a trovare la soluzione. Da noi ha tutto l’appoggio possibile. È bravo e preparato, tirerà fuori la squadra da questo momento». Come riporta il quotidiano Corriere della Sera, la posizione di Di Francesco è sempre a rischio. Se non avesse vinto contro il Genoa sarebbe saltato, con Paulo Sousa al suo posto. Sono girate voci sulla presenza del portoghese a Roma, ma è chiaro che nessuna decisione sarà presa scavalcando Boston. L’ipotesi Sousa, insomma, è accantonata ma non esclusa per il futuro.