Il Tornatora

The Wall giallorosso. Smalling e Mancini blindano la Roma: 0,25 reti subite a gara

di Redazione

Nei giorni del 40° anniversario del leggendario album The Wall dei Pink Floyd la Roma ha la certezza di aver trovato il suo muro difensivo. La coppia Smalling-Mancini, infatti, ha già cancellato il ricordo di Manolas e sta dimostrando di essere una delle migliori della Serie A. Nelle 4 partite che la coppia ha giocato insieme si registra un solo gol subito (su rigore col Cagliari) e una media di 0,25 reti subite a gara. Nessuno ha fatto di meglio in serie A. Quando uno dei due è venuto a mancare sulla linea difensiva davanti a Pau Lopez la media dei gol beccati è schizzata a 1,4. I due rappresentano il perfetto mix che cercava Fonseca: rapidità, personalità, senso della posizione e quel fiuto del gol che non guasta mai. Smalling ha già segnato 2 gol mentre Mancini si è sbloccato con una rete da attaccante consumato contro il Brescia. Gianluca può vantare sul curriculum romano pure gli straordinari da regista. Ora è tornato a fare il suo mestiere al fianco di Smalling. E i due si ritroveranno titolari pure nella decisiva trasferta di giovedì a Istanbul quando faranno il loro ritorno tra i convocati Mkhitaryan, Pastore e Spinazzola. Smalling, intanto, ha deciso di restare nella capitale. Da ieri i suoi agenti sono a Roma per trattare il rinnovo: quadriennale da 3 milioni a stagione. I Red Devils chiedono 18 milioni, Petrachi si spingerà a 15. Lo riporta Leggo.