Marco Tardelli, ex campione del Mondo nel 1982, è intervenuto ai microfoni di Tele Radio Stereo, soffermandosi in particolare su Lorenzo Pellegrini. Le sue parole:

Pellegrini è un ottimo giocatore, crescerà. E’ uno che va dritto alla porta, sa inserirsi bene, poi ha qualità fisiche e tecniche. E’ un giocatore che serve al centrocampo della Roma, che a volte mi sembra un po’ statico. Lui invece è uno che sa inserirsi. Nel centrocampo della Roma ci vuole un po’ più di rapidità, quella che ha Pellegrini. Strootman e De Rossi sono due ottimi calciatori, ha a cui piace Nainggolan stare un po’ più avanti. Pellegrini è l’uomo adatto per il centrocampo giallorosso. Anzi, è forse quello che dà quel qualcosa in più. La vittoria di San Siro dice che la Roma c’è, mentre non c’è il Milan. Vedo il Napoli giocare con divertimento, si conoscono a memoria. Però hanno un grosso problema: l’infortunio di Milik potrebbe dare qualche problema in futuro. Roma-Napoli sarà una partita difficile. La Roma inizialmente è stata sottovalutata, non è stato dato credito a Di Francesco. E’ un grande allenatore, ma necessita di un po’ di tempo. Deve amalgamare la squadra e deve prendere credibilità con i propri giocatori. Allenare il Sassuolo è diverso rispetto ad allenare la Roma“.