Giovanni Malagò, presidente del CONI, ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardo lo Stadio della Roma. Questo il suo pensiero riportato da Adnkronos:

Sono molto felice che finalmente sia stata approvata una delibera, un atto formale e chiaro per realizzare il nuovo stadio della Roma e auspico che anche la Lazio ne abbia uno suo. Ed è giusto che abbia una piena condiscendenza da parta dell’amministrazione comunale. Ma c’è un’incoerenza che non può essere spiegata. Ho letto che la forza di questa delibera è l’aver stravolto il progetto inizialecome a voler mettere un marchio di fabbrica, allora la cosa determina una contraddizione assoluta, un’incoerenza che non può essere spiegata: ammesso e non concesso che non siamo stati mai ricevuti, il progetto olimpico se non andava bene ce lo potevi stravolgere anche perché lo stadio della Roma, e l’eventuale stadio della Lazio, sono in mano a privati che ne fanno l’uso che ritengono più opportuno, il progetto olimpico invece avrebbe sistemato tante cose pubbliche e avrebbe prodotto un beneficio per la città“.