Si ricomincia da capo. Cercasi area per lo stadio

Il Tempo (F.Magliaro) – Incontro in Campidoglio tra il presidente della Roma Dan Friedkin che è stato accompagnato da Guido Fienga e Stefano Scalera e la Sindaca Raggi. La Roma ha ribadito la volontà di realizzare uno stadio di proprietà e ha spiegato nuovamente le motivazioni dell’addio a Tor di Valle. Poi poco altro. La “lista delle aree” non sarebbe stata richiesta anche se tiene banco da diversi giorni. Secondo il Piano Regolatore ci sono poco più di 260 aree destinate a “verde pubblico attrezzato, cioè ad ospitare impianti sportivi. Solo che uno stadio non è un campo da calcetto e occupa una superficie che va dai 40 ai 55mila metri quadri.

In totale l’area sarebbe di 150mila metri quadri e spazio, senza fare una variante urbanistica, ce ne sono davvero pochi. Al momento le zone più gettonate sono Tor Vergata e Pietralata. La prima è destinata già allo sport. La seconda ha una rete di trasporto più sviluppata con Tiburtina e Quintiliani come fermate della metro B. Vicino c’è anche la bretella urbana della Roma-L’Aquila, la Tangeziale Est e via dei Monti Tiburtini. Ma occorre una variante urbanistica.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A