Il Tornatora

Roma, Radja e Perotti fuori dal Mondiale

di Redazione

La stagione della Roma è finita, rompete le righe fino al 5 luglio per il ritiro a Trigoria. Ma non per tutti. Saranno infatti quattro i giallorossi impegnati nel Mondiale in Russia: Alisson (Brasile), Fazio (Argentina), Kolarov (Serbia) e quasi sicuramente Skorupski (Polonia). Come riporta il Corriere della Sera, Radja Nainggolan e Diego Perotti però hanno sfiorato probabilmente l’ultima occasione di giocare un Mondiale. Il Ninja paga i rapporti pessimi con il c.t. Martinez: «Oggi, a malincuore, termina la mia carriera internazionale. Ho sempre fatto di tutto per poter rappresentare la mia nazione. Essere se stessi a volte può dare fastidio, da oggi sarò il primo tifoso». Martinez invece ammette di aver escluso Radja solamente per una questione tattica: «Sappiamo che Radja è un top player. La ragione dell’esclusione è semplice ed è tattica: negli ultimi due anni il Belgio ha giocato con un determinato modulo e c’erano altri giocatori nel suo ruolo. Il mio unico compito è creare una squadra vincente». Perotti, che ha chiuso il campionato in calo anche per colpa degli infortuni, è stato sacrificato a un paio di nomi del campionato argentino come Meza e Pavon. Di Francesco, che ieri ha fatto il pieno di premi, dovrà recuperare i due anche psicologicamente. Li avrà dall’inizio del ritiro, a meno che non entrino in giri di mercato.