partenza roma paredes perotti salah

Repubblica.it (M.Monti) – “Abbiamo voglia di cominciare, manca poco all’inizio e dobbiamo essere pronti“. Le parole di Diego Perotti sono lo specchio delle intenzioni che Luciano Spalletti sta trasferendo alla sua squadra all’Ohiri Field di Harvard. Mancano venti giorni all’andata dei preliminari di Champions League: un lasso di tempo necessario alla dirigenza per completare l’organico con un difensore, un centrocampista (Diawara) e il ritorno di Szczesny. E all’allenatore per istruire alla perfezione i suoi: l’idea di calcio – come più volte dichiarato dal tecnico – costituirà un quid importante per tentare di ridurre le distanze con Juventus e Napoli. Intanto Paredes è vicino ai saluti: la sinergia tra i campioni d’Italia e l’Empoli potrebbe garantire all’argentino di tornare in prestito in Toscana.

PEROTTI: “JUVE FORTE? PER NOI STIMOLANTE” – “Sarà un lungo campionato, dobbiamo fare una bella preparazione perché giocando tante partite ci si stanca molto. La Juventus ha vinto 5 scudetti di fila, la cosa non può che stimolarci: abbiamo grandissimi calciatori, vogliamo lottare fino alla fine. Prima, però, c’è il preliminare“. Non solo Diego Perotti – intervistato dalla radio ufficiale di Trigoria – riconosce l’importanza della doppia decisiva sfida di metà agosto: anche James Pallotta – che ha interrotto l’allenamento tra sorrisi, saluti e foto con la squadra – ha approfittato della visita al gruppo per sottolineare i risvolti dell’eventuale qualificazione alla fase a gironi. Benefici che, oltre ad aumentare il livello di appeal per l’intera stagione, assicurerebbero una maggiore disponibilità di azione sul mercato.

FATTA PER SZCZESNY, VICINO DIAWARA. PAREDES AI SALUTI – Walter Sabatini, alle prese nelle ultime ore con numerosi incontri di mercato a Milano, è vincolato da questo tipo di urgenze. Raggiunto l’accordo con l’Arsenal per il rinnovo del prestito di Szczesny (oneri da 1 milione di euro) che riporterà l’estremo difensore polacco in giallorosso per un una stagione. Leandro Paredes difficilmente riuscirà a godere della stessa occasione. Juventus ed Empoli, infatti, stanno elaborando un piano d’intesa per l’acquisizione del cartellino da parte dei bianconeri e il successivo trasferimento in prestito in Toscana. “Non lo escludo – le parole del presidente Corsi rilasciate a Sky Sport – ma non voglio pensarci per non doverci poi rimanere male“. Lo stesso sentimento che a Roma nutrono nei confronti dell’operazione Diawara: il Bologna ha accettato l’ultima offerta recapitata dalla capitale per il guineano (con il coinvolgimento di Sadiq all’interno dell’affare) ma è indispensabile rispettare la contestualità con la cessione di Paredes. Necessario, infine, che Real Madrid e, soprattutto, Zidane si esprimano al più presto in merito alla possibilità di lasciar partire Nacho (trattativa al momento congelata): Vermaelen, Sakho e Funes Mori gli altri possibili candidati che Spalletti attende in fretta. A venti giorni dal 16/17 agosto.