Pagine Romaniste (Dallo Stadio Olimpico L.Fantoni) – La Roma avrebbe meritato la rimonta. I giallorossi, ancora in versione periodo festivo, regalano due reti e i primi 10 minuti alla Juventus. Non te lo puoi permettere quando davanti hai la prima forza del campionato. I restanti 80 minuti si possono riassumere con un dominio territoriale della Roma che però, come successo a Torino, dimostra poca cattiveria sotto porta e non riesce a finalizzare un paio di buone azioni. Brutto risultato ma la notizia peggiore è l’infortunio, probabilmente grave, di Zaniolo.

ROMA

PAU LOPEZ: 5.5 Sui gol è incolpevole ma è troppo impreciso sui rinvii. Nel primo tempo mette in difficoltà Kolarov e nel secondo Florenzi. Deve migliorare.

FLORENZI: 5.5 Non gioca una brutta partita, anche in fase difensiva, ma sbaglia troppo spesso la scelta quando arriva al limite dell’area. Ne è una dimostrazione il tiro che spara altissimo su un buona palla che arrivava dall’area di rigore.

MANCINI: 6.5 Più impegnato del compagno di reparto, risponde sempre presente sia con Dybala che con Higuain. Inventa anche una bella palla per Pellegrini ma il centrocampista non è in giornata e spreca.

SMALLING: 6 Nei primi 10 minuti di totale follia giallorossa è uno dei pochi a non andare nel pallone. Sbaglia poco anche se bisogna dire che non deve compiere grandi interventi.

KOLAROV: 4 Stesso discorso fatto per Veretout. L’errore commesso sul gol di Demiral è troppo grave per essere perdonabile. Il serbo ha anche un paio di occasioni su calcio piazzato da ottima posizione. Le spreca entrambe e, per un tiratore come lui, era necessario fare di più.

VERETOUT: 4 Non aveva mai sbagliato da quando era arrivato a Roma. Lo fa in una partita importantissima e in un modo non da lui. Decisivo il suo errore che indirizza la partita verso binari ben precisi, distanti da quelli desiderati dalla Roma. Con lo svantaggio solo di una rete la rimonta sarebbe stata possibile.

DIAWARA: 6.5 Giganteggia in mezzo al campo. Anche quando i compagni perdono la bussola lui rimane sempre calmo e riesce a gestire benissimo il possesso palla a centrocampo. Uno dei pochi a salvarsi della serata giallorossa.

ZANIOLO: 6.5 La splendida progressione palla al piede al 30′ del primo tempo vale da sola mezzo voto in più. Purtroppo viene steso al limite dell’area e si fa male, lasciando addirittura il campo in lacrime. Difficile dire se con lui la Roma avrebbe potuto ribaltare il risultato ma sicuramente era il più attivo del tridente dietro a Dzeko.

PELLEGRINI: 4.5 Stecca nel big match. Nel primo tempo sbaglia tutto quello che può sbagliare. Si divora un gol già fatto colpendo in pieno Rabiot e sciupa un paio di buone occasioni nelle quali era stato servito bene dai compagni. Meglio nella ripresa ma non abbastanza.

PEROTTI: 6 Prestazione incolore fino alla rete. Dopo il gol acquista sicurezza e prova a pontare di più l’uomo, cosa che stranamente aveva fatto poco fino a quel momento. Con Cuadrado già ammonito avrebbe potuto fare la differenza cercare di più il dribbling sulla sua fascia.

DZEKO: 5.5 Bene i primi 5 minuti quando riesce a fare buone sponde per i compagni. Fuori dal gioco per il resto della partita. Prende un palo ma è l’unica occasione che riesce ad avere.

UNDER (Dal 36′): 6 Entra bene in campo, differentemente rispetto al solito, e propizia il rigore del 1-2.

CRISTANTE (Dal 65′): 6 Buona notizia il rientro in campo dall’infortunio.

KALINIC (Dal 82′): S.V. Poche azioni per il centravanti croato.

ALL. FONSECA: 5.5 L’approccio alla partita è totalmente da rivedere. Obbligato il cambio di Zaniolo. Davanti ha poche alternative.