Football Cares, la Roma si unisce all’iniziativa benefica per la Giornata Internazionale dei Bambini Scomparsi

La società giallorossa è tra le cinque italiane a sostenere l’iniziativa, al fianco di Juventus, Inter, Lazio e Atalanta

di Redazione

AS Roma unirà le proprie forze a quelle di oltre 75 club provenienti da cinque diversi continenti in occasione della Giornata Internazionale dei bambini scomparsi, in programma il 25 maggio.

La società giallorossa è tra le cinque italiane a sostenere l’iniziativa, al fianco di Juventus, Inter, Lazio e Atalanta. In totale sono 77 le squadre che si sono già offerte a sostegno del progetto, tra le quali saranno presenti anche Liverpool, Chelsea, Tottenham, Barcellona, ​​Atletico Madrid, Valencia, Marsiglia, Borussia Dortmund e Bayer Leverkusen, a rappresentanza di 37 paesi e di diversi campionati in tutto il mondo. Ogni club ha messo a disposizione i propri canali social media per condividere, il 25 maggio, un video contenente le immagini di bambini che al momento hanno fatto perdere le loro tracce.

L’iniziativa prende il nome di “Football Cares”, è gestita dall’International Center for Missing and Exploited Children (ICMEC) ed è supportata sia dall’European Club Association (ECA) sia dalla FIFA.

L’AS Roma, che ha una relazione di lunga data con l’ICMEC, sta supportando la realizzazione del progetto.

L’estate scorsa, il Club ha dimostrato quando il potere mediatico del calcio possa contribuire ad aumentare la consapevolezza dell’opinione pubblica sul tema dei bambini scomparsi, grazie ai video dei nuovi acquisti in cui sono stati inclusi i volti dei giovani di cui non si hanno più notizie in tutto il mondo. I casi italiani promossi sui social media giallorossi sono stati individuati in collaborazione con Telefono Azzurro, con il quale la Società ha avviato una partnership al momento del lancio della campagna.

Sei bambini che sono apparsi nei video della Roma sono stati successivamente ritrovati in salute.

Oltre un milione di bambini scompaiono in tutto il mondo ogni anno e, mentre la maggioranza riesce a tornare a casa al sicuro e molto rapidamente, molti di loro non vengono ritrovati per periodi di tempo molto più lunghi”, ha affermato Bob Cunningham, amministratore delegato di ICMEC. “In occasione della Giornata internazionale dei bambini scomparsi del 2020, siamo onorati di avere il sostegno della comunità calcistica mondiale. Con l’enorme seguito e la portata di cui si vantano questi club, speriamo che qualcuno, da qualche parte, possa riconoscere almeno uno dei bambini scomparsi nei video e dargli la possibilità di riunirsi ai propri cari”.

Per più di 20 anni, ICMEC ha guidato gli sforzi per rendere il mondo più sicuro per i bambini, lottando contro rapimenti, abusi sessuali e sfruttamento. Il loro lavoro si estende in tutti i continenti e la rete globale Missing Children di ICMEC riunisce 30 paesi con lo scopo di aiutare a recuperare i minori scomparsi e rapiti.

Il 25 maggio di ogni anno, in occasione della Giornata internazionale dei bambini scomparsi, l’ICMEC coordina le attività e le campagne per sensibilizzare il mondo su questo tema, per celebrare i giovani ritrovati e ricordare quelli che ancora non sono rientrati a casa.

“Il calcio è lo sport più popolare al mondo e ICMEC riconosce il potenziale dei club nell’amplificare i nostri sforzi e dare visibilità ai bambini scomparsi, attraverso l’utilizzo dei social media”, ha affermato Caroline Humer, Vice Presidente di Programs. “Vorremmo ringraziare l’ECA e la FIFA per il loro fantastico supporto, tutti i club che hanno accettato di partecipare all’iniziativa “Football Cares” e anche l’AS Roma, che si è avvicinata per prima al progetto e sta aiutando l’ICMEC a mettere in piedi la campagna”.

Ecco i club che hanno deciso di sostenere “Football Cares” in occasione della Giornata internazionale dei bambini scomparsi. Altri saranno annunciati entro il 25 maggio.

AEK Athens, Grecia
Al Ahly SC, Egitto
Alianza FC, El Salvador
Astana, Kazakhstan
Asteras Tripolis, Grecia
Atalanta, Italia
Athletic Bilbao, Spain
Atletico Madrid, Spain
Atromitos Athens, Grecia
AZ Alkmaar, Netherlands
Bayer 04 Leverkusen, Germania
BAK, Ungheria
Barcelona, Spain
Benfica, Portugal
Bofoakwa Tano FC, Ghana
Borussia Dortmund, Germania
Bulawayo Chiefs FC, Zimbabwe
Caps United, Zimbabwe
Celtic, Scozia
CFR Cluj, Romania
Chelsea, Inghilterra
Chicken Inn FC, Zimbabwe
Cork City, Irlanda
EB Streymur, Faroe Islands
Fehervar, Ungheria
Ferencvaros, Ungheria
FK Jelgava, Lithuania
FK Sarajevo, Bosnia-Herzegovina
Genk, Belgio
GFK Osogovo, Macedonia
Gokulam Kerala FC, India
Hapoel Be’er Sheva, Israel
Hittarps IK, Sweden
1899 Hoffenheim, Germania
Inter Milan, Italia
Jamshedpur FC, India
Juventus, Italia
KAA Ghent, Belgio
Kariobangi Sharks FC, Kenya
La Fiorita, San Marino
LASK, Austria
Lazio, Italia
Lincoln Red Imps, Gibilterra
Linfield , Irlanda del Nord
Liverpool, Inghilterra
Lokomotiv Moscow, Russia
FC Lori, Armenia
Ludogorets Razgard, Bulgaria
Malmö FF, Sweden
Marseille, France
Olympiakos, Grecia
Omonia, Cipro
Panathinaikos, Grecia
PAOK Salonika , Grecia
Rangers, Scozia
AS Roma, Italia
Rosenborg, Norvegia
Saint Anthony’s FC, Scozia
Sekondi Hasaacas FC, Ghana
SJK Seinajoki, Finland
Slavia Prague, Czech Republic
Slovan Bratislava, Slovakia
Sutjeska Niksic , Montenegro
Tottenham Hotspur, Inghilterra
Valencia, Spain
Viktoria Plzen, Repubblica Ceca
Wellington Phoenix, Nuova Zelanda
Western Sydney Wanderers FC, Australia
VfL Wolfsburg, Germania
WSG Tirol, Austria
Young Boys, Svizzera
Zimbru Chisinau, Moldova
FC Zenit, Russia
FC Zurich, Svizzera

Gli altri club che vogliono prender parte all’iniziativa possono inviare una mail a [email protected] per ottenere maggiori dettagli.

asroma.com