Il Tornatora

Ranieri si candida: «Non sono al capolinea, e se la Roma vuole…»

di Redazione

C’è chi sogna Conte, chi aspetta Sarri, chi sussurra il nome di Giampaolo. Ma sulla panchina della Roma oggi c’è Claudio Ranieri, amato dalla piazza, esaltato dalla squadra e sorretto almeno per ora dai risultati. La sua candidatura fin qui è stata snobbata dalle voci di mercato, ma non dalla dirigenza giallorossa che – in caso di mancato ingaggio di un top – potrebbe affidarsi ancora un anno a Ranieri. Uno dei pochi a mettere d’accordo tutta la tifoseria. «Essere tifoso e allenare la tua squadra ti rende orgoglioso oltre ogni limite. Sono soddisfatto della mia carriera, che non è finita ancora. Il progetto per il prossimo allenatore? Conte? Meno male che avete messo in mezzo anche me (ride, ndr). Non stabilisco i programmi futuri, siamo gli ultimi a sapere le cose. Penso a fare il mio per quest’anno, ma dipende da quello che vuole fare il presidente e da che cosa faremo alla fine dell’anno». Decisiva sarebbe quindi la qualificazione in Champions. Che passa anche per la sfida all’Inter di domani sera. Lo scrive Leggo.