Piazza pulita. Per Roma-Spezia pagano Gombar e Zubiria

Il Messaggero (G.Lengua) – Hanno pagato il team manager Gombar e il Global Sport Officer Zubiria. Sono queste le decisioni prese dalla società dopo la figuraccia di Roma-Spezia. Sono loro i responsabili del pasticcio che ha fatto il giro dell’Italia creando un danno d’immagine alla società dei Friedkin. Considerando anche che Pellegrini, pochi istanti prima, aveva esclamato: “Gianlù, è il sesto“, per molte volte. Una grave negligenza che ha intaccato la credibilità internazione della società.

La Roma sta chiudendo un importante accordo con il nuovo sponsor tecnico e uno sbaglio di queste proporzioni, oltre a mettere in grande imbarazzo la dirigenza, può rischiare di far saltare impotanti accordi per le casse della società. Nulla da fare per Gombar che è stato anche difeso fino all’ultimo dai calciatori.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A