Il Tornatora

Muro Roma, c’è Mancini: “Sono pronto”

di Redazione

Con Smalling basta uno sguardo per capirsi“. Nella frase pronunciata da Mancini c’è la storia di un blocco di granito che Fonseca ha saputo assemblare per difendere meglio la Roma. Non è solo merito loro se da due mesi la squadra concede poco e fa registrare il miglior rendimento di tutta la Serie A, ma questa coppia è un supporto fondamentale per trasmettere sicurezza. A Firenze Mancini ci sarà, Smalling molto probabilmente no. L’ex Atalanta per Fonseca ha fatto anche il centrocampista: “Mi ha dato soddisfazione mettermi alla prova in un altro ruolo. Ma fino al primo anno di Primavera era abituato a giocare in mezzo. Mi ha aiutato tanto Veretout che corre per due“. A forza di migliorare Mancini ha conquistato anche un posto in Nazionale e può giocarsi le sue carte per andare ad Euro2020. Inoltre ha battuto anche una sorte di scetticismo visto che si diceva che non poteva giocare a quattro dietro. Diversi club, non solo italiani, hanno chiesto informazioni a Petrachi che non lo venderà per almeno un paio di stagioni. Per la Fiorentina Fazio è in leggero vantaggio su Cetin per esperienza ed affidabilità, ma è meglio non dare per scontate le gerarchie. Lo scrive il Corriere dello Sport.