Monchi: “Oggi dobbiamo pensare solo al Bologna. Alisson? Quando non vuoi vendere una cosa non dici il prezzo. La clausola di Pellegrini non è quella che circola”

di Redazione

Monchi, direttore sportivo della Roma, prima della gara di campionato in casa del Bologna ha rilasciato alcune dichiarazioni. Queste le sue parole:

MONCHI A MEDIASET

Se le dico che pareggiate oggi e a Barcellona firma?
Oggi dobbiamo pensare solo al Bologna, vogliamo continuare la lotta al terzo posto. Ci sono tre squadre dietro di noi, la testa deve essere qui. Finita questa partita penseremo al Barcellona.

Vi aspettate qualcosa di più da Schick?
Sì, anche lui ha detto che si aspettava meglio. Dobbiamo avere la stessa fiducia di questa estate, Patrik è un giocatore di grandissima qualità, ha bisogno di continuità e di fare gol per prendere fiducia. E’ fondamentale per tutti i giocatori, ma di più per l’attaccante. Lui è convinto che piano piano andrà meglio, lo aspettiamo.

Quanto è forte Alisson? Riuscirete a tenerlo?
Tutti i giocatori hanno margini di crescita, anche lui. Sono un po’ stanco di parlare del futuro di Alisson, in ogni intervista mi arriva questa domanda. Non abbiamo nessuna offerta e nessuna intenzione di fare niente, siamo contenti di avere Alisson, vogliamo goderci il suo lavoro.

Quanto vale?
Non voglio dirlo, quando uno non vuole vendere una cosa non dice il prezzo.

Si parla della Juventus su Pellegrini…
La clausola di Lorenzo non è quella che circola. Lui è contento qui, nella Roma del futuro Lorenzo sarà un giocatore importante. E’ romano e romanista, è cresciuto nel settore giovanile.

Niente supermercato Roma?
Abbiamo queste partite importanti, speriamo siano qualcuna di più, io non ho la testa in nessun altro posto che non siano queste partite.