Il Tempo (E. Zotti) – Tutto tace. Il mercato della Roma per il momento non parte. A causare questo blocco certamente il passaggio di proprietà – con l’era Friedkin pronta a partire il 17 agosto, data prevista per il closing – e non solo. Dopo il licenziamento di Gianluca Petrachi, le trattative erano state affidate a Franco Baldini, in collaborazione con Morgan De Sanctis da Trigoria. Se per il primo l’avventura romanista può dichiararsi chiusa con l’addio di Pallotta, l’ex portiere è seriamente interessato dalla proposta che gli è arrivata dall’Ascoli. Continuano ad uscire nomi di nuovi direttori sportivi e, solo quando la Roma ne avrà individuato uno, si potrà definire aperto il calciomercato in casa giallorossa. Per prima cosa ci sarà da pensare alle cessioni, con Under, Schick, Pau Lopez e Pastore sul piede di partenza. Oltre a loro, la società capitolina proverà a piazzare gli esuberi come Olsen, Juan Jesus, Perotti e Fazio.