Il Tornatora

Maria Sensi: “Ci hanno tolto la Roma per motivi politici. Chi parla di libri in tribunale si prende una querela”

di Redazione

maria-sensi-620x350

Maria Sensi, vedova dell’ex presidente della Roma Franco, è intervenuta durante la trasmissione televisiva Goal di Notte, in onda su Tele Roma 56. Queste le parole della signora Sensi:

Vorrei che chi parla di libri in tribunale riferendosi alla Roma dei Sensi facesse una rettifica, perché sennò si prende una querela. I debiti della Roma sono stati messi in Italpetroli e pagati fino all’ultimo centesimo. I debiti della Roma saranno stati 12-15 milioni, basta vedere i bilanci, bastava vendere un giocatore per ripianare i debiti. Deve finire questa storia dei libri in tribunale, questa favoletta deve finire, la stampa ci ha massacrato, a noi ci hanno massacrato, volevano toglierci la Roma per un problema politico. Perché non si parla dei debiti della Roma attuale? Questa Roma fa l’autofinanziamento e nessuno lo dice, a noi guardavano i debiti mese per mese. Dove stavano i debiti della Roma? Nell’Italpetroli stavano, la Roma era pulita, basta dire sempre ‘i debiti della Roma’ e ‘i libri in tribunale’! Andatevi a vedere i bilanci. Perché nessuno parla delle cause attuali della Roma come quella della Kappa? I debiti sono stati messi nell’Italpetroli. Se dico qualcosa è perché la so, a voi vi raccontano le favole. Sono stanca, ogni volta esce fuori questa storia dei debiti della Roma. Questi americani hanno preso la Roma a zero lire! Me la prendo perché mi rovinano la figura delle figlie e del padre. La giornalista di Milano & Finanza che ci massacrava ogni giorno è stata assunta dalla Roma come addetto stampa“.