Lucescu: “Fonseca per me è un’incognita. Allo Shakhtar ha sfruttato il mio lavoro, alla Roma dovrà mettere in pratica le sue idee”

di Redazione

L’ex allenatore dello Shakhtar Donetsk, Mircea Lucescu, ai microfoni di Tuttomercatoweb.com ha parlato di quello che è stato il suo successore alla guida degli ucraini e l’attuale manager della Roma, Paulo Fonseca. Queste le sue parole:

E Fonseca alla Roma, come lo vede?
Per me è un’incognita. Allo Shakhtar ha sfruttato il mio lavoro. Ora viene il bello, deve dimostrare le sue capacità e costruire un gioco. Deve creare un sistema vincente. È giovane e ha tutto per poter riuscire. Ma non può essere valutato per quello che ha fatto allo Shakhtar perché è andato con il mio lavoro e con la mia squadra che era disciplinata e sapeva cosa fare. Quando ha iniziato ha provato a giocare diversamente ma poi è intervenuto il presidente e gli ha detto che avrebbe dovuto giocare come facevamo prima noi. E ha funzionato. Dunque, Fonseca ha sfruttato il mio lavoro. Alla Roma invece dovrà mettere in pratica le sue idee.