Il Tornatora

L’audio di Palamara: “Renzi trattò col Qatar per vendere la Roma”

di Redazione

Agli atti dell’inchiesta della procura di Perugia, c’è anche un’intercettazione nella quale il magistrato Palamara, tifosissimo dei giallorossi, parla della sua squadra del cuore. O meglio della società. E dello stadio, oggetto di grandi appetiti oltre che di parecchie inchieste. Palamara, parlando con la moglie, dice: «Lo sai che mi ha detto Luca Lotti? Che sta facendo da intermediario per far comprare al Qatar la Roma». Una frase che sembrerebbe confermare le voci che si sono inseguiti in questi mesi ma che sono stati puntualmente, compreso ieri, smentiti sia da Trigoria sia dai presunti “acquirenti”. E che però spiegherebbero anche alcune delle frasi pronunciate da Francesco Totti durante la sua conferenza stampa d’addio su un’eventuale nuova proprietà. Della vicenda Roma, Palamara parla anche con l’amico Lotti, che fa riferimento all’impianto di Tor di Valle e a un viaggio di Matteo Renzi in Qatar. «Matteo era a Doha ha detto “oh io la compro la Roma” c’era scritto “io la compro davvero la Roma, ma lo stadio si fa o no?” E Matteo gli ha risposto: “Guardi vediamoci a Parigi con Luca la settimana prossima…”. Oh Luca lo stadio non gli si può garantire! Non siamo in grado di garantire lo stadio….il problema dello stadio si chiama Franco Caltagirone che è contro questa operazione…». Possibile che il Luca da incontrare in Francia sia Parnasi. Verosimile appare comunque è il contenuto dell’intercettazione: ormai Lotti e Renzi, non più al governo, non possono incidere sull’iter dello stadio di Tor di Valle. A Roma, intanto, gli incontri continuano. Tra ieri e oggi, altre due riunioni tecniche per provare a limare i dettagli della convenzione urbanistica. Lo riporta La Repubblica.