Altro che utopia di restare in qualche modo seduta al grande tavolo dei “ciapanò” per il quarto posto, questa Roma in disarmo e sulle gambe non riesce neanche a lavare l’onta del mitologico e tragico 7-1 di gennaio con una Fiorentina allegra, spensierata e incompiuta come sempre. L’inutile punticino che ha portato il 2-2 non serve a nessuno: né al traghettatore Ranieri, né a Pioli più destinato ai saluti a giugno. E intanto l’Inter allunga ancora, dopo il 4-0 al Genoa, mentre il Milan non paga dazio per il pareggio con l’Udinese. Lo riporta La Stampa.