Bruno conti P.R.Intervistato in occasione del 5° Memorial Laura Nardoni, a margine del match tra Roma ed Empoli che ha chiuso la fase a gironi della rassegna, segnando la prematura eliminazione dei ragazzi di Mattei, il responsabile del settore giovanile giallorosso, Bruno Conti, ha detto, come riportato da Romanews.eu, la sua sulla rassegna organizzata dall’amico ed ex allenatore degli Allievi Nazionali, Sandro Tovalieri, e sulla situazione del vivaio di Trigoria: “Anche quest’anno sono presente al Memorial Laura Nardoni per il rispetto che nutro nei confronti di Sandro e della sua famiglia. Bisogna fargli i complimenti per quello che riesce a fare insieme al suo staff, ogni anno il torneo cresce e dà indicazioni tecniche di primo livello. Nelle passate edizioni siamo usciti ai gironi e poi abbiamo vinto il campionato, tuttavia il nostro compito non è quello di pensare alla vittoria dei trofei, quanto quello di far crescere i nostri ragazzi e portarli in prima squadra. Raggiungere questi risultati, come fatto con i vari De Rossi e Romagnoli, per citare due giocatori della prima squadra, vuol dire fare bene il nostro lavoro”. Immancabile una battuta sull’esordio convincente della prima squadra: Sono tornato a emozionarmi dopo questa partenza. Ho visto come Rudi Garcia opera e intende il calcio. Sta facendo un lavoro importante, legando i campioni che ci sono con i nuovi arrivati e con i giovani”.