Il raid notturno nel pub al Colosseo contro tifosi blues

di Redazione

La Gazzetta dello Sport (A.Catapano) – Per fortuna, il peggio è passato già una notte e una giornata prima del fischio d’inizio. E, più per l’ormai collaudata efficienza delle forze dell’ordine che per una casualità, ha prodotto danni assai limitati. E infatti, dell’ennesima caccia all’inglese in centro città – cinque anni fa il violentissimo raid laziale contro i tifosi del Tottenham a Campo de’ Fiori, ieri il pestaggio dei sostenitori del Chelsea in un noto pub in via del Colosseo – più che la decina di contusi e i due pescati nel mazzo degli aggressori (fermati due ultrà appartenenti al gruppo Fedayn), colpiscono la premeditazione – erano incappucciati e armati di bastoni –e lo svolgimento dell’assalto: irruzione, pestaggio e fuga, tutto in pochi istanti. Anche per l’intervento tempestivo delle volanti della polizia.

INQUIETANTE – «Ad un certo punto – racconta un testimone – ho visto entrare nel pub un gruppo di persone incappucciate e con i bastoni. Avevano le sciarpe della Roma e si sono diretti contro alcuni tifosi inglesi che erano seduti ai tavoli. È stato tremendo». Ma, almeno, si è trattato di un episodio limitato e isolato. Figlio, probabilmente, più della becera rivalità con una tifoseria gemellata con quella laziale che dell’odio antisemita che nel 2012 mosse gli aggressori dei sostenitori del Tottenham. Sullo sfondo, però, resta l’immagine di una città, un tempo capitale di accoglienza, in cui il calcio ormai è nelle mani di schegge impazzite del tifo più becero, capace di prendersi la scena con dichiarazioni di antisemitismo o agguati notturni sempre più violenti, che spesso sconfinano nella cronaca nera, come è accaduto poche sere fa, sempre in centro, al malcapitato bengalese pestato dall’ultrà fascista e romanista.

REGOLARE – Se non altro, gli standard di sicurezza garantiti dalla Questura in prossimità della partita ormai scongiurano sistematicamente anche la minima scaramuccia. Ieri, l’afflusso all’Olimpico dei millesettecento tifosi del Chelsea è avvenuto senza alcuna criticità. Il piano, ancora una volta, ha funzionato.