Il Tornatora

Il nuovo Perotti a misura della Roma

di Redazione

L’immagine della storia è ancora lì. Il cross di Nainggolan, la sponda di testa di Fazio, quella di Dzeko, la volée rabbiosa di Perotti da rapinatore d’area di rigore… e quella corsa matta sotto la Curva Sud senza maglietta, in un’esplosione di gioia per una qualificazione in Champions League acciuffata allo scadere prima del saluto a Totti. Era il 28 maggio 2017 e sembra ieri. Roma-Genoa 3-2. Oltre ad essere la giornata d’addio del capitano resterà per sempre il giorno del record di punti ottenuti nella storia romanista in un singolo campionato. El Monito giocherà dal 1′ con la speranza di regalarsi un altro momento magico come quel gol storico. Lo riporta il Corriere dello Sport.