La Repubblica (F.Ferrazza-M.Pinci) – Quello indeciso sembrava esser Paredes, è invece Manolas a gelare la Roma a un soffio dalla linea dell’arrivo. Il difensore non vuole andare allo Zenit, e per una volta i soldi non sono il motivo principale: ai russi ha detto che il cambio sfavorevole con i rubli non lo convinceva, ma è questione di 20mila euro, più o meno lana caprina. In realtà, dopo aver parlato con la famiglia, ha deciso che il trasferimento nel campionato russo, per lui, non è il massimo e che alla fine preferisce giocare con la maglia della Roma. Anche con quella bianca da trasferta visto che, come una sorta di messaggio indiretto spedito via social, ha ieri mattina posizionato un bel cuoricino sotto la foto di lancio della nuova divisa da trasferta della prossima stagione, pubblicata dall’account Instagram del club.

Il primo messaggio allo Zenit lo ha spedito nella notte di mercoledì, quando il ragazzo – già non troppo convinto da un’operazione che porterebbe 35 milioni più bonus nelle casse di Trigoria – ha preso tempo. È comunque partito per Roma, dove ieri avrebbe dovuto sostenere le visite mediche, ma s’è fermato a Fiumicino. Lì, dopo aver visto degli amici, la decisione: «Non firmo», e il ritorno in Grecia. Al momento la trattativa è saltata. E neanche le telefonate di Roberto Mancini, tecnico del club russo, che sta cercando di convincerlo, sembrano finora aver avuto effetto: anzi l’allenatore furioso ha detto che avrebbe cambiato obiettivo, alla Roma. Stizzita per l’atteggiamento del giocatore, mentre i tifosi giallorossi si dividono tra chi è felice della mancata partenza e chi teme che adesso a finire sul mercato sarà un altro big. La società di Pallotta non avrebbe la necessità di vendere ancora, visti i 50 milioni che incasserà da Salah e i 25 per Paredes, l’altro pezzo dell’operazione con lo Zenit (ma deve ancora dire di sì). Non c’è dubbio però che il rifiuto di Manolas abbia fatto sorridere la coppia Spalletti-Sabatini, che vorrebbe fortemente portare Rüdiger all’Inter.

Ha scelto invece il numero di maglia 26, Karsdorp, dopo aver firmato il contratto che lo legherà alla Roma fino al 2022 (14 milioni più 5 di bonus al Feyenoord). Dovrebbe esser presente anche al ritiro di Pinzolo, che inizierà venerdì della prossima settimana. Dalla vacanza tornerà con un nuovo look Nainggolan. Il centrocampista, a Ibiza con la famiglia dopo esser stato a Mykonos, ha mostrato su Instagram una capigliatura inedita: sulla cresta sono infatti comparse delle lunghe treccine bionde, stile rasta. Più sobria l’acconciatura di Pellegrini, rientrato ieri dopo la delusione all’Europeo Under21. «Venerdì faremo tutto con la Romaammette il ragazzo appena sbarcato a Ciampino – sono contentissimo di tornare. Venerdì ci sarà l’ufficialità e la conferenza». È stato riacquistato dai giallorossi per 10 milioni dal Sassuolo, col ragazzo che ha chiesto nel contratto una clausola di circa 30 milioni, destinata ad aumentare al raggiungimento di determinati obiettivi come presenze e gol. Martedì invece visite mediche per Gonalons.