Niente ripensamenti, entro la metà di Febbraio la Roma passerà ufficialmente da James Pallotta a Dan Friedkin. Il tempo di chiudere la due diligence legale (una decina di giorni) e di preparare i contratti da firmare. A questo punto della trattativa non esistono veri ostacoli né per il venditore né per il compratore. La Roma poi avrebbe bisogno di 110 milioni per far quadrare il bilancio e quello buco si può colmare attraverso delle plusvalenze  oppure attraverso un impegno economico del proprietario. Lo riporta La Repubblica.