Pagine Romaniste

Fonseca: “Abbiamo giocato per vincere, questo successo è per Zaniolo. Stasera mi è piaciuto quasi tutto, Kalinic il migliore”

di Redazione

Paulo Fonseca, allenatore della Roma, al termine della gara valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia contro il Parma ha rilasciato alcune dichiarazioni. Queste le sue parole:

FONSECA ALLA RAI

Una Roma che voleva questo riscatto e voleva la sfida con la Juve…
Abbiamo giocato per vincere e per fare la partita con la Juventus. Sarà una partita molto difficile, giocheremo a casa della Juve ma dobbiamo giocare come sempre per vincere.

Di cosa è soddisfatto?
Mi è piaciuto quasi tutto, la squadra si è mossa bene difensivamente. Anche in attacco abbiamo avuto occasioni per fare gol in 2-3 situazioni. Mi è piaciuto Kalinic e anche Cristante. Kalinic è stato il meglio.

Ha sempre adottato il 4-2-3-1, stasera è toccato a Cristante abbassarsi. Lo vedremo anche in futuro?
E’ stata la prima volta che abbiamo giocato così. Con Cristante quasi come un difensore centrale, mi è piaciuto questo modo di iniziare la costruzione. Abbiamo sempre controllato il contropiede e la profondità. L’inizio della costruzione era con più qualità perché Cristante è un centrocampista. Non so se giocheremo così in futuro, ma è un’opzione.

Cosa rappresenta Pellegrini per lei?
Come ragazzo è bravissimo, è un professionista. Come giocatore è importantissimo per la nostra squadra. Può fare diverse posizioni, è un giocatore intelligente. E’ molto importante per me.

Ci sta seguendo da casa Zaniolo, che messaggio indirizza al suo gioiello?
Un abbraccio molto forte, questa vittoria è per Zaniolo. Anche noi sentiamo molto l’infortunio di Zaniolo, ma deve essere forte in questo momento. Siamo sempre con lui.

E’ arrivato Politano e state cercando di concludere per Ibanez. Non vi fermate qui?
Non è arrivato. Fino a quando non è ufficiale non parlo dei giocatori che non sono della squadra. Scusa, ma non è ufficiale.

E’ un bravo giocatore?
Sì, è un bravo giocatore.

FONSECA A ROMA TV

Roma che si è schierata diversamente, come mai?
Ho pensato a questo sistema perché nell’altra partita contro il Parma abbiamo avuto difficoltà a controllare la profondità. Ho pensato che iniziando a tre con la qualità di Cristante il Parma avrebbe avuto più difficoltà a pressare. Abbiamo fatto una buona partita, sicura difensivamente e con occasioni da gol create con facilità. Abbiamo fatto una partita buona anche se in un modo di giocare diverso. Ha funzionato.

Le è piaciuto Kalinic?
Molto. Kalinic ha fatto una bellissima partita, ha lavorato molto per la squadra ma con qualità. Uno dei migliori stasera.

C’è il rischio che con cinque uomini, se i centrali non accorciano davanti, gli avversari si ritrovano in superiorità?
Devo dire che abbiamo preparato questo modo di giocare solo per questa partita, non penso che potremo giocare molte partite così. Diawara non è solo in questi casi, quando iniziamo la costruzione, perché Pellegrini si abbassa per dare una linea di passaggio. Con il modo di giocare del Parma avevamo bisogno di controllare il gioco lungo, le seconde palle e la profondità. Ma devo dire che la abbiamo preparata per questa partita, non penso che giocheremo così molte partite.

Come sta Under?
Oggi ha fatto una buona partita, ha lavorato molto difensivamente e per la squadra, pressando bene. Deve migliorare le decisioni nell’ultimo terzo di campo, l’ultimo passaggio e i cross. Ma oggi è andata meglio che nelle ultime partite. Speriamo che possa capire che con l’infortunio di Zaniolo c’è un’opportunità per lui. Penso che debba lavorare per continuare nella squadra.

Soddisfatto della squadra?
Sì, devo dire che dopo le due sconfitte sono stato sempre fiducioso. Penso che abbiamo fatto delle buone partite con Torino e Juventus. Dobbiamo essere sempre fiduciosi. Con il Parma è una partita difficile, ma la squadra ha consapevolezza, sta giocando bene, ha fiducia e ambizione, che per me è la cosa più importante.

FONSECA IN CONFERENZA STAMPA

La partita?
Ho visto le difficoltà che avevamo avuto qui nel controllare la profondità. Ho pensato di cambiare ad inizio costruzione, così per il Parma sarebbe stato più difficile pressare e Cristante ha più qualità in impostazione. Abbiamo fatto bene e abbiamo gestito bene la profondità, con più qualità in costruzione.

Si potrà ripetere?
Non so, in futuro vedremo.

Under avrà più possibilità?
Con l’infortunio di Zaniolo deve capire che avrà opportunità. Oggi ha lavorato molto per la squadra e ha fatto una buona partita.

Cetin è meglio vada a giocare?
No, deve continuare con noi per migliorare e imparare questo tipo di calcio. Rimane con noi.

Può restare?
Sì.

Cosa può dirci su Politano?
Fino a quando non è ufficiale non posso dire nulla, dopo parleremo.

In questo momento potete fare tre partite in una settimana?
Non abbiamo molte soluzioni in questo momento. A Genova non è difficile capire chi giocherà terzino. La squadra ha sempre giocato bene, nei momenti di difficoltà abbiamo avuto un buon atteggiamento e spero che la squadra possa rispondere bene.