Pagine Romaniste (Y.Oggiano) – Edin Dzeko sempre al centro della Roma, nel reale come nel virtuale. Anche quest’anno l’attaccante è stato ad un passo dal lasciare la Capitale ma, come accaduto ai tempi del Chelsea e dell’Inter, è ancora lui il punto di riferimento giallorosso. In campo è il capitano, colui che segna, colui che fa giocare la squadra. Nei videogiochi, precisamente in FIFA 21, è il giocatore più forte di cui dispone la Roma, quest’anno come l’anno scorso e come due anni fa e così via. Valutazione di 83, in compagnia di Pau Lopez, con un -1 rispetto al titolo precedente. E’ proprio questo downgrade ad aver lasciato l’amaro in bocca perchè di diverso, come vedremo, è soltanto un punto di velocità. Naturalmente un così minimo cambiamento non può impattare tanto a livello di overall, anche se in gioco rimarrà praticamente identico a FIFA 20.

LA CARTA

Unico vero cambiamento è che in velocità si passa da 60 a 59. Non è uno stravolgimento clamoroso, ma è quanto basta per calare Dzeko da 84 a 83. Come detto il resto è tutto uguale a qualche mese fa: 84 in tiro (con 89 di posizionamento, 88 di finalizzazione e 86 di potenza), 71 in passaggio, 75 in dribbling (56 in agilità e 36 in equilibrio), 46 in difesa e 73 in fisico. Sarà praticamente inutilizzabile anche su FIFA 21. I più coraggiosi lo potranno provare per una full Roma o aspettare momenti migliori, magari con un’uscita di una carta speciale, che probabilmente arriveranno. Ci sarà da sfatare il tabù della partnership con la EA che non regala tante versioni a chi non è “collaboratore” e, ricordiamo, la Roma è passata a Konami, quindi a PES, lasciando proprio la casa canadese. Ora è Roma FC, non ha i kit ufficiali, non ha la sua casa e potrebbe avere meno carte rispetto a FIFA 20. Tornando a Dzeko come stile intesa andrà messo sicuramente un “motore” per aumentare agilità ed equilibrio.