Entella, Boscaglia: “La Roma ha avuto umiltà. La loro qualità è superiore, fossimo stati bassi avremmo preso sempre quattro gol” – VIDEO

Roberto Boscaglia, allenatore dell’Entella, ha parlato in conferenza stampa al termine della sconfitta con la Roma. Queste le sue parole:

BOSCAGLIA IN CONFERENZA STAMPA

L’aveva pensata così la partita?
Fossimo stati bassi avremmo preso lo stesso 4 gol, la qualità della Roma è troppo superiore. Contro giocatori come Kluivert e Under diventa difficile, ma dovevamo lavorare di più coi centrali. Abbiamo mandato comunque un messaggio positivo, volevo far capire alla squadra che finché ci siamo fisicamente possiamo fare bene. Abbiamo preso gol al primo e all’ultimo minuto, poi quando i ritmi sono calati abbiamo sofferto. Il messaggio deve essere quello. I ragazzi si sono guadagnato questa partita col sudore e va bene così lo stesso.

Cosa si può imparare da una gara come questa?
L’umiltà, come quella avuta dalla Roma. Noi abbiamo preso il secondo gol perché non abbiamo buttato la palla in tribuna, cosa che spesso Fazio e Kolarov hanno fatto. Nel primo tempo gli è mancato forse il palleggio ma hanno sofferto poco, la differenza che c’è è proprio l’umiltà, l’attenzione e la concentrazione che hanno i giocatori di Serie A. Essendo un simpatizzante della Roma mi fa piacere aver visto la Roma così.

Come mai Icardi ha giocato solo nel secondo tempo?
Devo pensare anche al campionato, tutti i ragazzi meritavano di giocare. Avevo già previsto di far fare a Icardi solo un tempo, anche se volevo farlo giocare contro la sua squadra del cuore.

Sarebbe stato meglio giocare in casa vostra o è stato bello venire all’Olimpico?
Bisogna guardare due facce: per noi è stato splendido, per tutti. D’altro canto c’è da dire che se l’Entella viene a giocare a Roma il risultato è praticamente scontato. Per vedere qualcos’altro magari si sarebbe potuto riempire lo stadio di Chiavari, come ad esempio in Inghilterra. Secondo me con le squadre di categoria inferiore si dovrebbe andare a casa loro.

Cosa manca secondo lei alla Roma? Due parole su Zaniolo?
Alla Roma è mancato qualche punto perso negli ultimi minuti in alcune partite. L’anno scorso si è giocata la finale di Champions fino all’ultimo minuto e il loro allenatore è straordinario, che sta facendo fare ai giovani un bel percorso. Ha avuto a che fare con tanti infortuni. Dobbiamo guardare sempre il progetto che ha la società, credo sia una squadra che gioca un ottimo calcio con tutti gli effettivi e lavora per entrare nei primi 4 posti. Molte critiche a Di Francesco secondo me sono state folli. Zaniolo è adesso uno dei talenti italiani più forti che ci siano, la Roma ha fatto un colpo della Madonna a toglierlo all’Inter. Con Di Francesco può crescere ancora di più, il futuro è suo e ha la testa da professionista.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A