Il Tornatora

El Shaarawy: “Sono molto contento per la doppietta, la mia prima a Roma, ma anche per la prestazione della squadra. Con Spalletti ci siamo chiariti sulla posizione tattiche che dovevo prendere”

di Redazione

1empoli-roma-el shaarawy

Stephan El Shaarawy, attaccante della Roma, è stato intervistato durante il post partita di Empoli-Roma. Queste le sue parole la vittoria per 3-1:

EL SHAARAWY A SKY

Ti sei gustato la sconfitta del Real? Possibile giocarsela a Madrid?
Andremo lì per fare la nostra partita e imporre il nostro gioco senza paura. Questa sesta vittoria ci dà morale, siamo soddisfatti, adesso abbiamo un altro scontro diretto in campionato e dobbiamo fare un salto di qualità.

La tua prima rete?
E’ stato un bel gol, sono molto contento per la doppietta, la mia prima a Roma, ma anche per la prestazione della squadra. Siamo stati bravi, siamo stati attenti a contenerli.

La tua seconda rete rispecchia il credo di Spalletti: crederci sempre Il mister ha detto di tenere palla, giocare, attaccarli alle spalle e fargli male…
L’abbiamo preparata bene, siamo contenti per come stiamo lavorando in settimana. Dobbiamo fare quello che facciamo in settimana in campo e faremo bene.

C’era Sandreani (che fa parte dello staff del ct Antonio Conte, ndr) in tribuna…
Devo essere continuo nelle prestazioni e se possibile anche nei gol. Sono venuto qui per dare tutto me stesso, dare una svolta alla mia carriera e puntare all’Europeo. Dobbiamo pensare partita dopo partita e continuare sulla nostra strada.

Cosa ti ha detto Spalletti quando sei uscito? Era un po’ animato…
Ci siamo chiariti su una posizione tattica che dovevo prendere ma non ci capivamo in campo perché eravamo lontani. A fine partita abbiamo parlato, tutto tranquillo.

Queste quattro reti in giallorosso hanno il sapore del riscatto?
Sì perché dopo 6 mesi al Monaco ero venuto qui con la voglia di spaccare tutto e di dare tutto per questa squadra. Prima di arrivare qua ho sentito molta fiducia da parte del mister e dal ds Sabatini. Sapevo che non dovevo sbagliare, ho cominciato bene, devo continuare così e devo prendere continuità nelle prestazioni e nei gol.

Anche tu come Salah sei bravo nei ripiegamenti difensivi…
Sì, è quello che ci chiede il mister di sacrificarci e aiutare la squadra quando e possibile, dando sempre tutto e i risultati si vedono. Dobbiamo continuare a fare quello che ci dice il mister e i risultati continueranno ad arrivare.

EL SHAARAWY A ROMA TV

La prima corsa sotto i tifosi….
Emozione grandissima, bellissima ma soprattutto è stato bello vincere la sesta partita consecutiva. Sapevamo che oggi era difficile ma quando siamo ripartiti abbiamo fatto male.

Sapete giocare con una punta tipo Dzeko e con un tridente veloce…
Sì, il mister sta cambiando modulo e noi ci adattiamo abbastanza bene. Siamo contenti, è stato un lavoro di squadra: tanta applicazione e sacrificio da parte di tutti.

In tribuna oggi c’era Sandreani, che è nello staff di Conte…
Sempre avuto fiducia da parte del ct, il mio obiettivo è andare all’Europeo. Ma prima devo pensare alla Roma, sono venuto qua per una svolta e dimostrare il mio valore.

Il sacrificio lo fai con gioia?
Sì, con un po’ più di sorriso perché è un periodo positivo. C’è tanto entusiasmo ma non bisogna fermarsi qua perché ci sono ancora tante partite.

EL SHAARAWY IN ZONA MISTA

Segni gol ma dai anche un grande contributo alla squadra…
Si, un inizio molto positivo per me, sono molto soddisfatto di come ho iniziato questo percorso con la Roma. Ma soprattutto per la sesta vittoria che ci avvicina ai vertici della classifica ma dobbiamo continuare a lavorare così come stiamo facendo e pensare partita per partita.

Ci racconti il primo gol? Una magia vera e propria…
E’ simile a quello che ho fatto con il Varese in serie B. Molto significativo per me, ma anche il secondo perché fatto sotto il settore dei nostri tifosi.

Ti aspettavi un inizio così con la Roma, oggi protagonista assoluto?
Io avevo voglia di tornare nel calcio italiano e dimostrare tutto il mio valore. Sapevo di arrivare in una piazza difficile, ma sono contento dell’inizio e non mi resta che continuare così. Io voglio trovare continuità e se possibile altri gol.

Si può puntare più in alto del terzo posto?
Noi dobbiamo continuare così cercando di vincere ogni partita che giochiamo, senza guardare la classifica. Ora arriva uno scontro diretto e dobbiamo cercare di prendere ogni domenica tre punti e poi alla fine si vedrà.