Il Messaggero (S.Carina) – Un flusso di soldi. Senza soste, ininterrotto che continua a convogliare nelle casse della Roma. Non solo Salah (42+8 di bonus). Non solo Paredes (23+4), ufficializzato ieri. Chissà se basterà Rudiger (33+5, forse anche di più) perché intanto domani verrà ultimata la cessione al Sassuolo anche dei due gioiellini della Primavera Frattesi e Marchizza. Operazione complessiva, quella con gli emiliani, che regalerà altri 8 milioni, dopo i 3 ottenuti per Ricci, nelle casse giallorosse. Monchi si è tenuto il diritto di riacquisto per Frattesi, a cifre simili a quelle di Pellegrini, accontentandosi invece di incassare il 50 per cento su una eventuale e futura cessione del difensore. Prima di loro era toccato a Doumbia che vedrà il suo prestito tramutarsi in obbligo di riscatto dopo poche presenze facendo incassare tra un anno altri 4,5 milioni. A breve sarà il turno invece di Mario Rui: la Roma conta d’incamerare almeno altri 9 milioni +1. Il totale, quando saranno ufficializzate tutte le operazioni, tocca i 140 milioni in entrata (122,5 senza bonus). E potrebbe non essere finita qui. Skorupski ha mercato e non vuole rimanere a fare il vice Alisson: la Roma lo valuta almeno 10 milioni. C’è poi il capitolo legato a Manolas: per ora resta ma dovrà necessariamente rinnovare il contratto. E a Trigoria di accontentarlo a 3 milioni più bonus non sembra ci sia molta voglia, soprattutto dopo il niet del greco allo Zenit. Situazione da monitorare. È chiaro che d’ora in avanti la Roma penserà anche a comprare. Il più vicino a vestire il giallorosso è Foyth dell’Estudiantes. Una volta ufficializzata la cessione di Rudiger (il Chelsea lo attende per le visite mediche dopo la finale odierna in Confederations Cup), verrà chiusa la trattativa con il club argentino intorno ai 7,5 milioni.

C’È LUCAS – Poi toccherà all’esterno offensivo. Le ultime operazioni con il Sassuolo – prima Ricci, ora Frattesi e Marchizza – lasciano presagire la possibilità che i due club possano sedersi a breve per un calciatore più importante. Non è un mistero che Di Francesco abbia chiesto Berardi e ormai è abbastanza chiaro che a Monchi non dispiaccia Defrel. Immaginarli entrambi a Trigoria forse è eccessivo. Uno dei due, abbastanza realista. Il ds, ieri a passeggio per le vie del centro insieme alla figlia, non perde di vista Thauvin. Giocatore che piace ma che rischia, con l’inserimento di un paio di club inglesi, di vedere la propria valutazione lievitare oltremodo. Intanto, sempre dalla Francia, è rimbalzata l’indiscrezione di un interessamento della Roma per Lucas del Psg. Anche in questo caso i costi sembrano proibitivi.