Pagine Romaniste

Di Francesco: «Dobbiamo credere che nulla è finito»

di Redazione

Di Francesco, dopo aver preso 5 gol dal Liverpool, si presenta in sala stampa carico e anche un po’ incavolato: «Se giochi con poca intensità, non conta se difendi con tre o con quattro calciatori. Mi dispiace che ad un certo punto, la squadra si è spaventata e non è riuscita a reagire. Abbiamo perso un po’ le distanze e il coraggio». La Roma era partita bene per poi crollare sotto i colpi del Liverpool: «Non paragoniamo questa gara a quella con il Barcellona. Siamo partiti bene, ma se poi perdiamo un po’ la testa e la capacità di rimanere in gara tutto diventa complicato. I sistemi di gioco non contano quando perdi contrasti e palloni. Ben venga questa reazione nel finale, ci deve servire per il ritorno». Come riporta Il Messaggero, il risultato è migliore di quello ottenuto a Barcellona, anche se le imprese di rimonta non riescono sempre. «Ma noi ci dobbiamo credere comunque. Nel calcio tutto è possibile. Deve esserci il desiderio di ribaltare il risultato. E ci credo totalmente. Ci siamo troppo disuniti. Mi auguro di vedere ben altra determinazione al ritorno. Roma in semifinale non c’è mai stata e abbiamo la possibilità di fare un capolavoro. Possiamo farlo e già l’abbiamo dimostrato. Dobbiamo provare a ripeterci».