Il Tornatora

Corre la Roma dei piedi buoni

di Redazione

Tre punti presi a Verona contro un avversario bravo e tenace, ma senza rubare nulla. La Roma dorme da sola al quarto posto in attesa di Cagliari-Samp e con il Napoli dietro di 8 punti. Un merito in più, per i giallorossi, è averlo fatto con la fatica dell’Europa League di giovedì e su un campo reso scivoloso e pericoloso dalla pioggia continua. Alla vigilia Fonseca aveva ricordato quanto il Verona assomigli all’Atalanta, per intensità di gioco e forza fisica, non a caso Juric si è formato alla corte di Gasperini. Riconosciuti i meriti dei veneti però restano quelli della Roma, che soffre ma tiene botta e si aggrappa a un Lorenzo Pellegrini formidabile. La differenza tra Fonseca e Juric l’ha fatta la qualità dei singoli. Lo scrive il Corriere della Sera.