Il Tornatora

Conferenza Allegri: “Domani Ronaldo gioca. Di Francesco? Le sue qualità non si discutono, può fare una grande stagione con la Roma” – VIDEO

di Redazione

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, questa mattina ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa in vista della gara di domani sera contro la Roma. Queste le sue parole:

Ronaldo non riposa domani?
Domani gioca, quindi poi ci rimane due partite al 50% (ride, ndr).

La Roma sembra psicologicamente fragile. Può essere un pericolo di sottovalutazione?
La Roma è una squadra tecnicamente molto valida, insieme alla Juventus è l’unica squadra rimasta in Champions, a livello di classifica tutti si aspettavano la Roma in un’altra zona. Ma domani è sempre Juventus-Roma. Noi non possiamo sottovalutare nessuna partita. Al momento è una classifica falsa, la classifica vera è il 29 dicembre quando si chiuderà il girone di andata. I ragazzi hanno fatto una bella settimana, domani dobbiamo aggredire la partita, fare una partita tosta, tecnica e fisica. Dobbiamo uscire dal campo con i tre punti in tasca sapendo che la partita sarà difficile perché loro hanno giocatori che individualmente possono risolvere la partita. Davanti non so se ci sarà Dzeko o Schick, Zaniolo sta crescendo, Under tira fuori sempre qualcosa di molto pericoloso, a sinistra hanno Kluivert o El Shaarawy. Sono giocatori che ti possono creare problemi se non hai l’impatto giusto sulla partita. Per questo domani non possiamo e non dobbiamo sbagliarlo.

Un giudizio su Di Francesco…
Le sue qualità come allenatore non si discutono, è uno degli allenatori più giovani che ha fatto molto bene, l’anno scorso ha portato la Roma in semifinale di Champions e ha lottato con il Napoli per il secondo posto. Tutti gli allenatori vengono messi in discussione se mancano i risultati, ma ha tutte le caratteristiche per fare una grande stagione con la Roma. Quest’anno la quota di entrata in Champions è tra i 62 e 65 che è bassissima rispetto agli altri anni.

Qual è l’impatto di Chiellini in campo?
Giorgio è cresciuto molto, sia come difensore sia come personalità. La fascia di capitano l’ha responsabilizzato e tranquillizzato, poi la Juventus ha Bonucci, Benatia, Rugani. Barzagli è momentaneamente fuori ma abbiamo un reparto difensivo di prim’ordine. Uno dei migliori nelle squadre d’Europa.

Bentancur riprenderà il suo posto in mezzo al campo o ci sarà qualcun’altro?
L’unico è Spinazzola che può giocare lì a sinistra e sta molto bene, potrebbe anche giocare. De Sciglio e Alex Sandro giocheranno sicuramente, Cancelo sta recuperando ed è a buon punto. Cuadrado è in Germania e valuteranno se dovrà fare una terapia conservativa o se si andrà verso l’operazione. A metà campo rientrerà a disposizione Khedira, non è in grado di giocare ma pensavo fosse più indietro. Emre Can ha fatto una bella partita col torino e Bentancur rientra, al momento ci sono 5 giocatori disponibili a metà campo e ho la possibilità di poterli girare.

La quota scudetto?
Al momento dipende da quanto gira il Napoli, potrebbe girare a 47 perché è a 38. Credo che la quota scudetto quest’anno si aggiri sugli 87-88.

Un prestito di Spinazzola lo avalleresti?
Sugli esterni ne abbiamo due. Molto dipende da Cuadrado, se dovrà essere operato e lo perderemo per un po’ di tempo è normale che Spinazzola sia utile, sta bene ed è un giocatore importante.

Cosa pensa abbia patito Alex Sandro nella scorsa stagione?
Magari l’anno scorso c’erano le situazioni di mercato. Ha avuto un momento di destabilizzazione sua, si è ritranquillizzato ed è tornato ad essere il giocatore importante delle passate stagioni. Sono contento che abbia rinnovato perché giocatori come lui in giro è difficile trovarne.

Tu e il Presidente vi siete scambiati le lettere di Babbo Natale?
Non ce le siamo scambiate, ci siamo scambiati gli auguri. La squadra è ultra competitiva, dobbiamo continuare a lavorare e a fare i risultati attraverso le prestazioni. Insieme alla società ogni giorno parliamo e valutiamo le situazioni, dobbiamo essere concentrati su questa settimana che è molto importante, poi ci sarà la sosta e vedremo.

Riposerà Pjanic?
Pjanic non riposa perché è un giocatore, per caratteristiche, unico nella rosa. E’ diventato bravo a fare il regista, ha una velocità di passaggio che gli altri non hanno. Gli unici che possono giocare lì sono Bentancur e Emre Can ma ancora non hanno la velocità per gestire la palla come ce l’ha Pjanic.

Benatia ha qualche chance di giocare? Vedremo Bonucci o Chiellini?
Chiellini di sicuro, l’altro difensore lo devo decidere. Bonuci ha giocato 1800 minuti, quasi tutte le partite. In queste partite farò girare e riposare secondo l’avversario.

Sulla gara con l’Atletico Madrid…
Con l’Atletico sarà una partita difficile, ma abbiamo il vantaggio di affrontare la prima partita fuori casa.