Causarano: “Sono l’ultimo arrivato, devo conoscere tutto l’ambiente e lo staff tecnico. La Roma è un’altra grande opportunità”

di Redazione

Andrea Causarano, nuovo medico sociale della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Antenna Radio Esse. Queste le sue parole:

Pronto per questa nuova esperienza?
Per me è un’altra grande opportunità, cercherò di fare il meglio come ho sempre fatto. E’ una sistemazione logisticamente appagante, più vicina alle mie attività rispetto a Torino. Ho quasi sessant’anni ma l’entusiasmo non manca mai. Sono l’ultimo arrivato, devo conoscere tutto l’ambiente e confrontarmi con lo staff tecnico.

Che differenze ci sono tra il calcio e il basket?
Vengo da una serie A dove ci interessavamo delle parti basse della classifica. Col Siena è stata una lotta alla sopravvivenza, non si può fare paragoni con le ultime esperienze dove mi sono trovato a ricercare ben altri obiettivi. Una differenza l’ho notata nella tecnologia. Ci sono dei passaggi nuovi sull’attenzione del calciatore. Il calcio in questo ha copiato tanto dal basket. Già Pianigiani e Banchi facevano un uso parossistico della tecnologia.

La Robur Siena?
Ce l’ho sempre nel cuore. E’ venuto in questi giorni a trovarmi Papadopulo, che rappresenta una pagina storica di Siena. E poi adesso ci sono due amici, Michele e Simone, coi quali ci siamo già sentiti, oltre a Di Mambro e tanti altri. Insomma, sono tanti i punti di contatto che mi faranno seguire la Robur con attenzione.