Il Tornatora

Da Bologna-Roma a Bologna-Roma (un anno dopo)

di Redazione

Bologna_Roma

Da Bologna-Roma 2013 a Bologna Roma 2014, ne sono cambiate di cose, quella partita, in cui i giallorossi si fecero rimontare per ben 2 volte e che, tra grossolani errori e pali colpiti sul finale, terminò in un rocambolesco 3-3. Era il 27 gennaio 2013 e i giallorossi non avevano ancora mai vinto dall’inizio del nuovo anno. Quella sfida fu un vero e proprio spartiacque, nella conferenza a caldo Zdeněk Zeman dichiarò: “Ci siamo svegliati troppo tardi, pensavamo che si giocasse alle 15… Invece si giocava alle 12.30”. Ancora benzina sul fuoco dei toni già accesi tra tecnico e spogliatoio, tra Zeman e la dirigenza.
Seguirà poi la gara casalinga persa dalla formazione capitolina per 4 reti a 2 contro il Cagliari, con il gol del centrocampista belga, oggi giallorosso, Radja Nainggolan, e la clamorosa papera di Mauro Goicoechea, e il conseguente esonero del boemo, ormai al capolinea. Domani sera la Roma scenderà in campo a Bologna completamente rivoluzionata, reduce da dichiarazioni d’amore per Rudi Garcia, giunte proprio da ogni parte: spogliatoio, presidente e dirigenza, tutti uniti per festeggiare ieri i 50 anni del mister, si è passati per il francese di Francesco Totti e per la stima di Daniele De Rossi, ma soprattutto per quella di Roma nel suo insieme, città e passione. Una squadra seconda in classifica con 54 punti e 3 in sospeso contro il Parma, un campionato non più chiuso per il terzo posto come l’anno scorso, ma aperto alla sfida con la Juventus capolista e soprattutto con la possibilità, ancora intatta per tutti, di sognare…

Umberto Ruggeri