Bayern-Roma, è l’ora del riscatto

FBL-EUR-C1-ROMA-BAYERN

PAGINE ROMANISTE – (FILIPPO BIAFORA) Maicon non dovrà operarsi. E’ questa la buona notizia di giornata per Rudi Garcia, che però non potrà contare sul brasiliano in vista della trasferta di Monaco. Il terzino ha svolto solo del lavoro personalizzato insieme a Castan e non è stato inserito nella lista dei convocati, al contrario di Torosidis. Il greco non è sceso in campo con il resto del gruppo, limitandosi a svolgere fisioterapia ed esercizi in palestra. Torosidis, che accusa un affaticamento muscolare, si è allenato a parte solo a scopo precauzionale, dato che una sua eventuale assenza sarebbe un colpo duro da digerire per i giallorossi. Garcia potrebbe stupire tutti optando per il rombo di centrocampo, schierando Keita, De Rossi e Nainggolan in mediana, con Pjanic dietro a due punte di movimento come Gervinho e Iturbe. Sulla fascia sinistra difensiva ballottaggio tra Holebas e Cole, con l’ex Olmpiakos favorito, mentre al centro sono confermati Yanga-Mbiwa e Manolas.

La Roma partirà per la Baviera domani all’ora di pranzo e alloggerà presso l’Hilton Munich Park Hotel. I protagonisti della conferenza della vigilia saranno Keita e Pjanic, oltre al tecnico francese. In casa Bayern, Guardiola risponderà alle domande dei giornalisti insieme all’ex Benatia e a Robben. Il compito principale dell’allenatore spagnolo è stato quello di mantenere alta la concentrazione dei suoi, dopo il fragoroso 7-1 dell’andata.

I tre punti darebbero la qualificazione agli ottavi e nessuno sottovaluterà l’impegno. “Siamo ancora molto affamati e ambiziosi – le dichiarazioni di David Alaba -. La Roma però è una squadra forte. Verranno qui a prendere punti e hanno giocatori in rosa in grado di decidere una partita da soli”.  Gli fa eco lo spagnolo Juan Bernat: “La Roma cercherà di fare di tutto per dimenticare l’amara sconfitta dell’andata. Nella prima partita abbiamo giocato bene, esprimendo un grande gioco. Adesso però si riparte da zero. Sarà difficile perché loro restano competitivi”.

Tra le mura dell’Allianz Arena il Bayern Monaco è una squadra schiacciasassi: 7 match disputati e 7 successi, 21 gol segnati e appena 2 subiti. Nell’ultimo turno di campionato i bavaresi hanno vinto in rimonta per 2-1 con il Borussia Dortmund. La squadra di Klopp, fanalino di coda insieme al Werder Brema con appena sette punti, era andata in vantaggio nella prima frazione con Reus. Lewandoski e un rigore di Robben hanno ribaltato il risultato, confermando il primato in Bundesliga. Contro la Roma, Guardiola, dovrebbe schierare gli stessi undici, mattatori all’Olimpico: in porta Neuer, tra i favoriti per il Pallone d’Oro, difesa a tre con Benatia, Dante e il jolly Alaba; Lahm e Xabi Alonso a inventare gioco a centrocampo, con Bernat sulla corsia di sinistra. Davanti il fenomenale quartetto formato da Robben, Muller, Lewandoski e Goetze.

L’impresa è di quelle impossibili per i ragazzi di Garcia, ma una prestazione convincente darebbe morale al gruppo, benzina necessaria per ripartire. Soprattutto in campionato.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A