Corriere dello Sport (R.Maida) – Il polo di Tor di Valle sarà un complesso ultramoderno, da vivere anche a distanza dalle partite, ma a totale beneficio della squadra e degli utenti. La società ha invece progettato di stabilirsi negli uffici individuati nel quartiere Eur, in Via dell’Arte (a due passi dalla Nuvola di Fuksas), dove a gennaio verranno spostati gli uffici di amministrazione e marketing della Roma.

RATIO – Era una vecchia idea di Claudio Fenucci, ora passato al Bologna, oltre che ovviamente dell’attuale dg Baldissoni. Trigoria è un ottimo centro sportivo, funzionale per chi ci lavora ed esteticamente accattivante all’interno delle mura, ma all’esterno non forniva un’immagine altrettanto gradevole. A parte la grande distanza dal centro città (circa 35 chilometri) e dall’aeroporto di Fiumicino (38), i collegamenti poco agevoli e la borgata non proprio accogliente sono considerati un minus per il ricevimento di ospiti prestigiosi. Viceversa la nuova sede dell’Eur sarà in un punto strategico sia perché più facile da raggiungere, sia perché posizionato in uno dei poli commerciali più floridi del momento: diverse multinazionali hanno spostato il proprio quartier generale nel cuore dell’Eur, appunto tra il laghetto e l’obelisco, senza contare l’industria dell’intrattenimento e della ristorazione che nel quartiere sono sempre più fornite e specializzate.

VINTAGE – L’avvicinamento della Roma al cuore della città, già parzialmente avvenuto con il passaggio della Primavera al rinnovato stadio delle “Tre Fontane”, di fianco al Luneur, dove un tempo si allenava anche la prima squadra  è un ritorno all’antico: ai tempi della gestione Viola, prima del definitivo trasloco a Trigoria, la sede sociale era su Viale del Circo Massimo, a pochi metri dal palazzo della Fao, sul marciapiede alle pendici dell’Aventino. E’ qui che sono state messe le firme sui principali contratti dell’epoca.

CONTIGUITA’ – I nuovi uffici sorgeranno non lontano dal nuovo stadio di Tor di Valle (meno di 7 chilometri) ma precederanno nel timing lo stadio: l’apertura è attesa infatti all’inizio del prossimo anno. Nel complesso che la Roma spera di inaugurare entro il 2020 si trasferiranno invece la squadra, con la Nuova Trigoria, e il resto dello staff. Nel centro sportivo Bernardini continueranno a lavorare tutte le squadre giovanili.