Pagine Romaniste

Alberto De Rossi: “Stavamo conducendo, poi abbiamo mollato credendo di aver vinto”

di Redazione

La Roma Primavera perde un’altra occasione e non va oltre il pareggio contro il Napoli al Tre Fontane. Queste le dichiarazioni dell’allenatore Alberto De Rossi al termine della partita ai microfoni dell’emittente giallorossa:

La Roma ci ha provato, cosa è mancato per la vittoria?
La partita di oggi è l’analisi della stagione. Non è una considerazione definiva perché abbiamo ancora altri 3 mesi di lavoro in cui possiamo incidere di più e sicuramente possiamo fare meglio rispetto a quanto fatto oggi. Siamo caduti di nuovo in quello che ci succede. Quando attacchiamo siamo irresistibili, come pensiamo di aver portato a casa la vittoria ci fermiamo e sembra che aspettiamo il rientro degli avversari. Così è stato oggi e in altre 5-6 partite disputate durante la stagione che hanno determinato una classifica non da Roma.

La squadra è stata anche sfortunata?
Sono stati molto bravi, hanno spinto fino alla fine ma perché non farlo prima? Perché smettere di giocare e di difendere? Qui non si tratta di un reparto o di un giocatore, qui veramente tanti di questo gruppo staccano la spina, soprattutto nei momenti migliori. È un aspetto che ci fa impazzire a quelli dello staff. Si stava conducendo la partita bene contro un Napoli ben messo e poi succede che si molla, si crede di aver vinto, si esce dalla partita e rientrano gli avversari.

Da dove si riparte?
Non è interessante contro chi giochiamo, abbiamo dimostrato che possiamo giocare contro chiunque e possiamo perdere contro chiunque. Possiamo vincere contro chiunque, anche con la prima in classifica, ma possiamo perdere contro l’ultima in classifica. Il Napoli facendo bene a un certo punto è sembrato irresistibile.