Spadafora: “Il calcio deve essere il simbolo della ripartenza. Spero in un accordo coi broadcaster”

Il Ministro dello Sport ha parlato della ripartenza del campionato

di Redazione

Il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha parlato ai microfoni del TG2 a proposito della ripartenza della Serie A e della Coppa Italia. Queste le sue parole:

Il campionato dovrebbe ripartire il 20 giugno e prima la Coppa Italia…

La preoccupazione continua ad esserci, ed è la stessa preoccupazione che ci ha portato ad un senso di responsabilità. Oggi, che tutto il Pese riparte, è bene che il calcio sia il simbolo della ripartenza. Lo farà con la Coppa Italia. Speriamo il 17 giugno di essere all’Olimpico per la finale. Non siamo però ancora del tutto fuori da questa emergenza sanitaria.

Ha dichiarato di trasmettere in chiaro i gol, insisterà?

Sicuramente. Dobbiamo evitare che l’apertura del campionato crei assembramenti per il fatto che chi non ha l’abbonamento alle pay-tv si ritrovi in luoghi pubblici. Questo non significa di trasmettere tutte le partite in chiaro. Non escludo un intervento normativo, ma cerco sempre un dialogo. Quando però dall’altra parte non trovo persone disposte a dialogare mi assumo le mie responsabilità. Spero di trovare un accordo coi broadcaster.