Il Tornatora

Verso Roma-Napoli: partenopei vittoriosi negli ultimi due precedenti all’Olimpico. Il segno X manca dal 2012

di Alessio Nardo

Pagine Romaniste (Alessio Nardo)Torna il campionato dopo la sosta per le nazionali e non c’è davvero più tempo da perdere. Inizia il rush finale, si decide tutto. La Roma, se intende conservare chance di qualificazione alla prossima Champions League, non può più permettersi di sbagliare. Domenica pomeriggio arriva il Napoli di Carlo Ancelotti, 2° a +13 in classifica. I giallorossi torneranno a giocare una gara di Serie A all’Olimpico alle ore 15 dopo quasi 5 mesi. L’ultima volta l’11 novembre, precedente benaugurante: 4-1 alla Sampdoria di Giampaolo.

Nelle ultime due stagioni, il Napoli ha sempre espugnato il campo della Roma. Il 4 marzo 2017 la banda guidata da Maurizio Sarri vinse per 2-1 grazie al duplice guizzo dello scatenato Dries Mertens: di Strootman l’inutile acuto dei padroni di casa. Sette mesi dopo, il 14 ottobre 2017, bastò un lampo di Lorenzo Insigne per piegare la resistenza della squadra di Eusebio Di Francesco. L’ultimo successo dei capitolini è datato 25 aprile 2016: 1-0 firmato Radja Nainggolan. Per ritrovare un pareggio dobbiamo invece tornare al 28 aprile 2012: scoppiettante 2-2 con Zuniga Cavani a segno per gli ospiti. Di Marquinho e Simplicio le reti giallorosse. Il trionfo romanista con maggior scarto della storia è l’8-0 del 29 marzo 1959. Devastante Da Costa (tripletta), doppiette per Selmosson e Pestrin e gol di Lojodice. Il ko più pesante risale invece al 2 maggio 1976. Napoli spietato, 0-3 il finale: doppio Savoldi e rete di Sperotto.

La Roma si aggrappa ai suoi numeri casalinghi per proseguire la rincorsa all’Europa dei grandi. Relativamente al campionato, De Rossi e soci hanno ottenuto 8 vittorie, 4 pareggi ed una sola sconfitta tra le mura amiche, con ben 32 gol fatti (2° miglior attacco interno al pari della Juve e a -1 proprio dal Napoli) e 19 subiti. L’attesa è tutta per Edin Dzeko, che non segna in Serie A all’Olimpico da 11 mesi. Ossia, dal 28 aprile 2018, contro il Chievo. Da non sottovalutare il rendimento esterno dei partenopei: 24 punti raccolti in 13 gare, frutto di 7 vittorie, 3 pari e 3 ko. Negli ultimi 5 match lontano dal San Paolo, tuttavia, gli azzurri hanno gioito una sola volta, a Parma il 24 febbraio (4-0). Sono 32 i confronti complessivi tra la Roma e Carlo Ancelotti. Il bilancio recita 9 successi romanisti, 12 pari e 11 imposizioni di Carletto, che però non batte i giallorossi dal 14 maggio 2006 (Milan-Roma 2-1). Da allora 9 incroci con 5 trionfi dei capitolini e 4 pareggi.

Statistiche Roma in casa – 8 vittorie, 4 pareggi, 1 sconfitta – 32 gf, 19 gs

ULTIMA VITTORIA: 11/03/2019, Roma-Empoli 2-1
ULTIMO PAREGGIO: 03/02/2019, Roma-Milan 1-1
ULTIMA SCONFITTA: 20/10/2018, Roma-Spal 0-2

Statistiche Napoli in trasferta – 7 vittorie, 3 pareggi, 3 sconfitte – 19 gf, 12 gs

ULTIMA VITTORIA: 24/02/2019, Parma-Napoli 0-4
ULTIMO PAREGGIO: 10/03/2019, Sassuolo-Napoli 1-1
ULTIMA SCONFITTA: 26/12/2018, Inter-Napoli 1-0

Precedenti in Serie A dal 1990
1990-1991: Roma-Napoli 1-1 (Carboni)
1991-1992: Roma-Napoli 1-1 (Di Mauro)
1992-1993: Roma-Napoli 1-1 (Hassler)
1993-1994: Roma-Napoli 2-3 (Rizzitelli, Bonacina)
1994-1995: Roma-Napoli 1-1 (Moriero)
1995-1996: Roma-Napoli 4-1 (Delvecchio, aut. Cruz, Delvecchio, Delvecchio)
1996-1997: Roma-Napoli 1-0 (Aldair)
1997-1998: Roma-Napoli 6-2 (Candela, Gautieri, Balbo, Di Francesco, Balbo, Balbo)
2000-2001: Roma-Napoli 3-0 (Delvecchio, Totti, Batistuta)
2007-2008: Roma-Napoli 4-4 (Totti, Perrotta, De Rossi, Pizarro)
2008-2009: Roma-Napoli 1-1 (Aquilani)
2009-2010: Roma-Napoli 2-1 (Totti, Totti)
2010-2011: Roma-Napoli 0-2
2011-2012: Roma-Napoli 2-2 (Marquinho, Simplicio)
2012-2013: Roma-Napoli 2-1 (Marquinho, Destro)
2013-2014: Roma-Napoli 2-0 (Pjanic, Pjanic)
2014-2015: Roma-Napoli 1-0 (Pjanic)
2015-2016: Roma-Napoli 1-0 (Nainggolan)
2016-2017: Roma-Napoli 1-2 (Strootman)
2017-2018: Roma-Napoli 0-1