Pagine Romaniste

Vent’anni di Roma in tv, addio a Ruggeri, il conduttore gentile che non urlava mai

di Redazione

I suoi ragazzi si sono dati appuntamento a quando “l’emergenza passerà”, con aneddoti, risate e sorrisi. Sicuramente Massimo Ruggeri apprezzerà perché negli anni il suo approccio alla vita e alla professione è sempre stato questo. Se ne è andato nella notte tra domenica e lunedì un pezzo importante dell’emittenza locale romana e romanista. Conduttore dal 1998 de “La Signora in Giallorosso” e di una trasmissione in radio la domenica, dalle 10 alle 12, dove ha sempre affrontato con ironia e garbo il calcio. Gli ospiti magari discutevano, litigavano, lui riportava la calma e teneva il timone di quella trasmissione che per lui era come un’altra figlia. Ha ospitato Andreotti e Franco Sensi, ha seguito il terzo scudetto della Roma. Giornalista per anni consigliere dell’Ussi, è stato il primo ad intervistare in tv Daniele De Rossi. Lo scrive Chiara Zucchelli de La Gazzetta Dello Sport.