Pagine Romaniste

Under: “Di Francesco è stato sempre al mio fianco a mi ha dato fiducia. Voglio migliorare lo score della scorsa stagione” – VIDEO

di Redazione

Cengiz Under, attaccante della Roma, è stato intervistato da Roma TV prima della seduta di allenamento pomeridiana ed ha parlato dell’inizio della stagione. Queste le sue parole:

Come stai?
Ci stanchiamo molto, è appena iniziato il campo. Ci stiamo impegnando ma è necessario per avere un buon risultato, quindi proseguiamo.

Ti sei riposato durante le vacanze?
Avevo il sogno di andare ai Mondiali, sono triste di non esserci potuto andare. È un sogno e in futuro vorrei realizzare questo obiettivo, ho seguito alcune partite, tutto non ho potuto seguirlo. Ho 21 anni, ho ancora abbastanza tempo (ride, ndr).

Ti ci è voluto poco per ambientarti, sei considerato il migliore rookie della Serie A…
Per me è un onore, mi sento forte e ho un grande affetto per questo riconoscimento. Ho fatto solo 8 gol questa stagione ma vorrei fare meglio e migliorare il mio score.

Dopo il gol di Verona hai trascinato la Roma…
Fino alla partita col Verona non avevo mai segnato e nelle interviste precedenti avevo sempre detto che una volta fatto un gol gli altri sarebbero venuti ed è stato così. Fatto quel gol sono riuscito a segnarne altri, mi ha fatto piacere, sono orgoglioso di questo.

Sei arrivato al posto di Salah, tu sei meglio col destro, chi è più veloce?
Fare un paragone con lui sarebbe difficoltoso, è molto forte. Ha preso il suo ruolo e lo ha fatto bene, poi se n’è andato. Sono contento di prendere il suo posto e spero di continuare a migliorare. Io sono veloce, ma credo sia più veloce lui.

Il gol che ti ha dato più soddisfazione? Il rapporto con il mister?
Il mister è sempre stato al mio fianco ed è stato importante per avere fiducia. I gol più importanti che hanno avuto effetto mentale sono stati quelli al Verona e allo Shakhtar, uno in campionato e uno in Champions.

Hai giocato con Emre, ti ha dato consigli sulla Serie A?
Mi sento fortunato ad aver giocato insieme a lui, è sempre venuto in mio aiuto. Ci siamo sentiti l’estate e mi ha sempre suggerito gli aspetti di alimentazione e su come allenarmi. Ho avuto tanti suggerimenti, ci sentiamo tutt’ora spesso ed è di grande aiuto. Secondo me è il più grande giocatore turco.

Chi ti ha impressionato tra i nuovi?
Sarebbe ingiusto fare nomi, sono ben 10 i nuovi e credo abbiano meritato di venire qua. Sono sicuro daranno il loro meglio per la nostra squadra, sono venuti giocatori giovani e Pastore che ha giocato in una grande squadra, spero possa fare tanti assist, è un giocatore incredibile.

Il numero 17 ha un significato?
Sono diventato professionista col 17 e da quel momento in poi l’ho sempre indossato, credo di aver sempre giocato bene con quel numero.

Quale obiettivo avete tu e i compagni per la stagione?
Come obiettivo generale vogliamo entrare tra le prime due del campionato, la scorsa stagione siamo finiti terzi, vogliamo arrivare tra le prime due. Spero di avere un ruolo importante.