bamba giovanissimi

Corriere dello Sport (M.Boccucci) – Anche i Giovanissimi, dopo la Primavera e gli Allievi, entrano di forza in semifinale dove trovano il Vicenza. La Roma Under 15 batte l’Atalanta 2-1 con l’ivoriano Bamba, il Gervinho del 2002 arrivato nel dicembre di due anni fa dalla Vigor Perconti, che diventa il mattatore e l’incubo per gli orobici comunque qualificati. Si carica a mille la Roma quando al 17′ sblocca la partita con la punizione di Cangiano per Bamba che in area segna di testa approfittando dell’uscita sbagliata di Gelmi. Si realizza la condizione ideale per gestire questa sfida decisiva, ma in avvio di ripresa gli orobici si rimettono in carreggiata con Ghislandi che innesca Traore, il quale supera il portiere e di sinistro deposita in rete (la terza in questa fase a gironi). I giallorossi avevano raccolto i frutti di una buona partenza.

SVOLTA DI RIGORE – Nella ripresa, dopo il pari bergamasco, Semeraro e Traore spaventano i rispettivi portieri prendendo l’esterno della rete. Ma ecco l’episodio della svolta: Greco finisce giù in area (fallo di Lancini) e Bamba lascia il segno col mancino a mezz’altezza. L’Atalanta stravolge tutto cambiando sei giocatori per rimontare. C’è Giuliani pronto a neutralizzare al 18′ un colpo di testa in tuffo di Mehic, appena entrato, così come Gelmi non si fa sorprendere al 24′ su un destro basso di Cangiano dal vertice destro dell’area, mentre Laurenzi sventa in corner un tiro di Propato sulla punizione di Mehic respinta dalla barriera (27′).