Un mese tra la gente di Roma: le iniziative del club nelle festività natalizie

Un Natale fra la gente di Roma, accanto a chi soffre e a chi è in prima fila nella lotta alla pandemia: nel mese di dicembre la Roma, attraverso la Fondazione Roma Cares, ha intensificato il programma di attività rivolte a strutture ospedaliere, case famiglia, parrocchie, associazioni e centri di accoglienza, per offrire il proprio supporto ai più bisognosi e agli operatori sanitari impegnati in questi mesi di contrasto al Covid-19.

È stato inevitabilmente un Natale insolito, durante il quale il Club non ha voluto far mancare un messaggio di vicinanza concreta alle realtà che ogni giorno sono alle prese con emergenze sociali sul territorio cittadino.

L’impegno negli ospedali

Nel corso delle settimane Edin Dzeko, Lorenzo Pellegrini, Antonio Mirante, Federico Fazio, Carles Perez, Borja Mayoral, Marash Kumbulla e le calciatrici Agnese Bonfantini e Andressa Alves hanno fatto visita a diverse strutture ospedaliere della Città. Bambino Gesù, Spallanzani, Policlinico Gemelli, San Raffaele e Campus Biomedico sono state le tappe delle iniziative nelle quali i giallorossi hanno portato conforto ai pazienti e supporto ai medici e al personale sanitario.

L’AS Roma ha voluto esprimere inoltre un ringraziamento particolare alle Unità Speciali di Continuità Assistenziale Regionale (USCAR) per l’importante opera di contrasto al Covid-19 e di sorveglianza sanitaria alla popolazione assistita, sotto il coordinamento dello Spallanzani.

Le visite alle case famiglia

Nell’ambito della campagna contro la violenza sulle donne ‘Amami e Basta’, Amra Dzeko e Veronica Pellegrini hanno visitato la casa famiglia “Giardino dei Ciliegi”.

Nelle stesse giornate, la mascotte Romolo ha consegnato alla Casa Famiglia di Capitano Ultimo mascherine e pandorini, mentre Edin Dzeko e Lorenzo Pellegrini si sono recati alla Casamica Onlus.

Il supporto alla Comunità di Sant’Egidio

Vincent Candela, Giada Greggi e Paloma Lazaro hanno fatto visita alla Comunità di Sant’Egidio, dove hanno offerto agli homeless i food boxes preparati a Trigoria da Roma Chef e confezionati con il contributo speciale di Paulo Fonseca e Betty Bavagnoli.

Le visite alle parrocchie e alla Deputazione Ebraica

Camelia Ceasar, Manuela Giuigliano e Ruggiero Rizzitelli hanno trascorso una serata presso la parrocchia di Sant’Ignazio nel quartiere Statuario. Romolo ha inoltre cosegnato un kit composto da mascherine e dal calendario dell’iniziativa ‘Amami e Basta’ ad alcune famglie in difficoltà segnalate dalla Deputazione Ebraica di Roma.

La donazione del sangue

Domenica 20 dicembre, i genitori del settore giovanile dell’AS Roma e delle Academy si sono offerti per una donazione del sangue organizzata a Trigoria in collaborazione con la Croce Rossa Italiana.

Il supporto alla ASDD Roma 2000

Claudia Ciccotti, Lindsey Thomas e il tennista Flavio Cobolli hanno incontrato al Tre Fontane le ragazze e i ragazzi della ASDD Roma 2000, società attiva nella promozione dello sport per non vedenti e ipovedenti.

Nelle piazze con i Municipi

La mascotte Romolo ha portato un sorriso anche in alcune piazze della città, consegnando mascherine, giocattoli e gadget, grazie alle attività condivise da Roma Cares con i Presidenti dei Municipi I, VIII, X e XIII, a cui va la gratitudine del Club per l’ospitalità.
A Testaccio, alla presenza della Presidente del Municipio I, Sabrina Alfonsi, la mascotte giallorossa ha donato calendari e gadget, mentre nella sede del municipio sono stati distribuiti giocattoli raccolti con il progetto Toys Day.

(asroma.com)

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A