Un mercato virtuoso: il saldo è +8

Corriere dello Sport (R. Maida) – È una campagna acquisti impressionante per l’impatto tecnico ed emotivo. Eppure non ha tradito il principio ispiratore della famiglia Friedkin, che ha immesso 619 milioni nelle casse della Roma in due anni senza venire meno alla parola d’ordine: sostenibilità.

E così, facendo i conti sul mercato dell’estate 2022, notiamo che a Trigoria sono arrivati tre giocatori svincolati (Dybala, Matic e Svilar), uno in prestito con diritto di riscatto pagato 2 milioni (Wijnaldum) e un solo “acquisto”, cioè Celik che è stato pagato 7 milioni.

Per contro la Roma ha ceduto Olsen all’Aston Villa, Florenzi al Milan e Veretout al Marsiglia, più alcuni giovani, incassando complessivamente 17 milioni più bonus, oltre ai 21 abbondanti arrivati ancora dal Marsiglia per Under e Pau Lopez, che erano stati dirottati quasi integralmente sul riscatto obbligatorio di Marash Kumbulla dal Verona. In pratica i Friedkin hanno contabilizzato spese fino a questo momento per 9 milioni e incassi per 17. 

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti