Il Tornatora

Tutti i nodi del post-bufera

di Redazione

Per un’era che si chiude, subito se ne apre un’altra. Dal primo luglio Petrachi sarà ufficialmente il nuovo direttore sportivo della Roma. Il suo accordo con i granata scadrebbe a giugno 2020, ma dopo che Cairo non ha accettato le sue dimissioni, il dirigente leccese ha deciso di rescindere unilateralmente il contratto. La mossa sarebbe valida e blindata da clausole presenti nel contratto, ma il presidente granata vuole portare la vicenda in tribunale. Pronto nel frattempo il rinnovo del contratto di Baldissoni, che scadrà tra 14 giorni. Il dirigente si sta muovendo in prima persona per quanto riguarda la questione stadio in questi giorni. Un altro rinnovo (annuale) sarà quello di Bruno Conti, che manterrà la carica di coordinatore tecnico delle attività di identificazione e sviluppo dei giovani giocatori. Nel settore giovanile Tarantino rimarrà il responsabile dell’area e Alberto De Rossi l’allenatore della Primavera. L’area scout sarà guidata da Antonio Cavallo, stretto collaboratore di Petrachi. Morgan De Sanctis viaggia verso la conferma da team manager, mentre andranno nominati un nuovo medico sociale ed il responsabile dei fisioterapisti. Lo scrive Il Tempo.