Totti, DDR, Florenzi e ora Edin. Quella fascia è una condanna

Il Messaggero (A.Angeloni) – Nella Roma il capitano è sempre stata una figura dominante, coinvolgente, ma spesso è finito male. Da Di Bartolomei a Dzeko, passando per Conti, Giannini, Totti, De Rossi e Florenzi. L’ultimo che l’ha persa è Dzeko, uno dei migliori attaccanti della storia romanista. Per ora ha lasciato i gradi perchè non gioca e se li mollerà è perchè se ne andrà o percchè si sceglierà di premiare Pellegrini. Se la fascia è stata “sfilata” a Totti, il resto ci sorprende molto meno. Gli faceva compagnia dall’ottobre del 1998.

Poi c’è De Rossi che è sempre stato capitan futuro e da sempre è stato un leader nello spogliatoio anche senza fascia. Poi quando se l’è messa al braccio lo hanno dismesso. Tutto all’improvviso, tutto inaspettato. Per non parlare di Florenzi, il più tormentato. A Pellegrini il compito di riprovarci sperando abbia più fortuna dei predecessori.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A