Il Tempo (S.Pieretti) – Damiano Tommasi toglie il disturbo. Il Presidente dell’Associazione Italiana Calciatori ha rassegnato le proprie dimissioni. Non sarebbe potuto andare oltre l’attuale mandato, ha preferito lasciare campo libero al suo successore in pectore, l’avvocato Umberto Calcagno che – alle prossime elezioni di novembre – avrà come antagonista Marco Tardelli. “La nostra Associazione ha bisogno di unione e voce univoca – scrive Tommasi nella lettera presentata al Consiglio Direttivo – nell’ultimo periodo non è stato sempre così e per questo è bene che non ci siano divergenze all’interno della cabina di comando in vista dei prossimi appuntamenti. Alcune mie idee e dichiarazioni negli ultimi mesi sono state troppo spesso motivo di discussione e contrapposizioni interne. L’AIC non se lo può permettere ora”.